Giovedì 21 Novembre 2019
Iniziative da attuare nel periodo estivo finanziate dal Ministero dell'Interno


Letojanni, ok dalla Prefettura al progetto Spiagge sicure: ecco cosa prevede

di Andrea Rifatto | 19/05/2019 | ATTUALITÀ

1112 Lettori unici

La spiaggia di Letojanni

Prevenzione e repressione, per garantire un’estate sicura e a residenti e turisti. È quanto prevede il progetto Spiagge sicure redatto dal Comune di Letojanni, che quest’anno è stato beneficiario dei fondi del Ministero dell’Interno assegnati per la prevenzione e il contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. La cittadina turistica è rientrata infatti tra i 100 comuni italiani per i quali è stata prevista la concessione di un contributo per il finanziamento di iniziative di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti nella stagione estiva e riceverà 42mila euro da utilizzare per finanziare iniziative da attuare tra il 15 giugno e il 15 settembre. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Costa ha elaborato un progetto, che è stato sottoposto alla Prefettura di Messina dal quale nei giorni scorsi è arrivato al via libera, in quanto la proposta progettuale è stata approvata dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza poichè coerente con le finalità previste dal Ministero dell’Interno. Si rimane ora in attesa di conoscere le determinazioni che saranno assunte dal Viminale in merito alle modalità di erogazione del contributo previsto.

I dettagli di Spiagge sicure a Letojanni. Nell’ambito della prevenzione è stato deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione relativa all’abusivismo commerciale e alla contraffazione di prodotti commerciati illegalmente sul territorio comunale. In particolare è prevista una prima fase informativa con la quale si porterà a conoscenza dei cittadini e dei villeggianti la presenza del fenomeno (e i rischi e le sanzioni cui si esporrebbero acquistando un prodotto contraffatto) e una fase operativa che prevederà la realizzazione di locandine e depliant esplicativi da distribuire nelle strutture alberghiere, negozi e bar e l’installazione di cartellonistica nei varchi di accesso alla spiaggia. Passando alla repressione, si procederà attraverso il potenziamento del Comando della Polizia locale per cercare di intensificare e contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione dei vari prodotti e di potenziare la sicurezza della cittadina, con varie misure: aumento delle ore di servizio (integrazione oraria del personale precario e straordinario per il personale di ruolo), pattugliamento della spiaggia e del lungomare attraverso un servizio di vigilanza; convenzione con un’associazione di volontariato per la disponibilità al ritiro e consegna nei magazzini comunali del materiale eventualmente sequestrato; convenzione con un’associazione di volontariato per il servizio di vigilanza e salvataggio sulla spiaggia libera; acquisto di un furgone per il trasporto del materiale eventualmente sequestrato; coordinamento con gli organi istituzionali tradizionali (Guardia di Finanza, Carabinieri, Guardia costiera) per operare in stretta sinergia; istituzione di un numero di cellulare Whatsapp per segnalare e inviare foto di eventuali fenomeni criminali o di ambulantato abusivo.

I controlli verranno intensificati nel cento storico con maggiore impegno e attenzione del lungomare e della spiaggia partendo dal torrente Mazzeo fino al torrente San Filippo, coinvolgendo la zona di Silemi senza tralasciare la costante attività di supporto ala viabilità della Statale 114. Inoltre saranno predisposti controlli delle piazza Cagli (con il terminal bus), Durante e alla stazione ferroviaria.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.