Lunedì 17 Dicembre 2018
Revocata l'intitolazione a Mario Muscolino e accolta la proposta della Penelope


L'Help Center di S. Teresa intitolato a Felicia Impastato, la mamma che sfidò i boss

di Andrea Rifatto | 14/11/2018 | ATTUALITÀ

588 Lettori unici

Felicia Impastato e l'Help Center

Lo aveva annunciato l’assessore alla Cultura, Annalisa Miano, mercoledì scorso durante l’incontro al Palazzo della Cultura di S. Teresa di Riva con Giovanni Impastato, fratello di Peppino. Il giorno dopo la Giunta comunale, su sua proposta, ha ufficializzato la decisione. L’Help Center è adesso intitolato a Felicia Bartolotta Impastato, la madre-coraggio del giornalista e attivista antimafia ucciso a Cinisi nel 1978, che sfidò Cosa nostra senza mai provare odio per gli assassini del figlio. La delibera verrà inviata alla Prefettura per il via libera definitivo ma la biografia di Felicia non avrà certo bisogno di ulteriori approfondimenti. L’Amministrazione ha revocato la delibera del 2 maggio 2016 con la quale la struttura di via Cristoforo Colombo, gestita dall’associazione Penelope e destinata a servizi sociali, culturali e di integrazione, era stata intitolata a Mario Muscolino, educatore e politico santateresino negli Anni ’70 e ’80. Una decisione che la Penelope, non interpellata sull’argomento, scoprì per caso pochi giorni dopo, durante l’incontro di presentazione dei servizi dell’Help Center, alla presenza dell’assessore Miano. Ne nacque una polemica, con l’associazione che chiese la revoca dell’intitolazione a Muscolino non rilevando “la necessità, il nesso logico né l’urgenza considerato che appare inopportuno, al di là del valore e del giudizio sulla persona individuata, indicare quale candidato all’intitolazione una persona che lega la sua biografia all’attività politico-amministrativa locale, senza nulla togliere all’indubbia ricaduta anche dal punto di vista sociale” e proponendo l’intitolazione “a personalità impegnate in maniera attiva nel perseguimento del bene comune e nella lotta ad ogni forma di esclusione e oppressione sociale”. Venne avviata la campagna “No copyright”, “perché l’Help Center non è una scuola, una caserma o un edificio pubblico da intitolare a qualcuno” e l’associazione Penelope decise poi di dedicare “clandestinamente” l’edificio a Felicia Impastato. L’Amministrazione, spiazzata dalla polemica che ne venne fuori, non spinse per portare avanti la pratica e adesso ha messo nero su bianco nella delibera che “al Comune non è pervenuta nessuna autorizzazione prefettizia” e “vista la nota dell’associazione Penelope, stante apposita campagna di raccolta firme effettuata in questi anni”, ha deciso di procedere con l’intitolazione a Felicia Bartolotta Impastato. Già due anni fa la Penelope aveva proposto di intitolare a Mario Muscolino la piazzetta antistante all’Help Center, “come da ipotesi iniziale condivisa dalla stessa associazione” scrisse allora il presidente Giuseppe Bucalo. Una via di mezzo che potrebbe evitare inutili “incidenti diplomatici”.

Più informazioni: intitolazione help center  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.