Venerdì 22 Novembre 2019
Giro del sindaco metropolitano che ha rassicurato dirigente, genitori e studenti


Licei Giardini e S. Teresa, De Luca trova i soldi e annuncia i lavori

di Andrea Rifatto | 01/12/2018 | ATTUALITÀ

791 Lettori unici | Commenti 1

L'assemblea a S. Teresa

“I soldi ci sono e a breve partiranno i lavori”. Lo ha ripetuto due volte ieri mattina il sindaco metropolitano Cateno De Luca, che accompagnato dal primo cittadino di S. Teresa e deputato regionale Danilo Lo Giudice e dal responsabile del Servizio Edilizia Scolastica dell’ex Provincia, Nuccio Micali, si è recato di buon mattino negli istituti superiori di Giardini e S. Teresa, dove nelle ultime settimane si sono registrate criticità strutturali che hanno reso più difficile la vita dei liceali. Nella cittadina naxiota De Luca ha incontrato la dirigente scolastica del “Caminiti-Trimarchi”, Carmela Maria Lipari, le docenti referenti Marisa Messina (Scientifico) e Carmelina Longo (Linguistico), il presidente del Consiglio di Istituto Giuseppe Cannizzaro che a nome delle fmaiglie aveva scritto nei giorni una lettera rimasta senza risposta), il presidente del Consiglio comunale Danilo Bevacqua e alcuni genitori. Nel plesso di contrada Moscatella il problema irrisolto sono le infiltrazioni di acqua dal tetto, proseguite anche dopo i rattoppi per i quali la Città metropolitana ha speso nelle scorse settimane 11mila 780 euro. Adesso De Luca ha annunciato di aver reperito 100mila euro da vari capitoli di bilancio di cui alcuni inutilizzati e ha annunciato che la prossima settimana inizieranno i lavori, da affidare con procedure di urgenza, per il completo rifacimento dell’impermeabilizzazione sulla copertura. Docenti e genitori hanno segnalato anche il problema del muro all’ingresso del plesso, che presenta delle lesioni e la carenza di aule per gli studenti: De Luca ha rassicurato che a gennaio sarà valutato l’affidamento di questo ulteriore intervento e che nei prossimi mesi prenderà in considerazione la problematica sulla mancanza di spazi. Soddisfazione è stata espressa dalla dirigente Lipari e dal presidente del Consiglio d’istituto Cannizzaro.

Poi tappa al Classico-Scientifico di S. Teresa, per partecipare all’assemblea di istituto indetta dai rappresentanti Sebastiano Miano e Antonino Visalli. Qui ha preso la parola Lo Giudice, che nei giorni scorsi aveva incontrato i rappresentanti in municipio, il quale ha assicurato la vicinanza del Comune, in uno spirito di collaborazione, per alleviare i disagi esposti a seguito della chiusura precauzionale dell’ingresso principale e dell’accesso laterale per i distacchi di intonaco. “Sono rimasto un po’ amareggiato da quel comunicato – ha aggiunto il primo cittadino riferendosi alla nota diramata domenica scorsa dalla Federazione degli Studenti della Val d’Agrò con la quale si segnalavano disagi e rischi per la popolazione scolastica – sono sempre stato accanto a voi, lo avete visto con la palestra che abbiamo ristrutturato e se voi oggi siete a scuola è perché io ho investito con un’azione forte 25mila euro per rifare l’impianto elettrico. Non voglio detto bravo, quel comunicato mi lascia amareggiato perché in quello che è il rapporto di leale collaborazione che abbiamo sempre avuto non mi aspetto un comunicato di quel tipo che ha determinato quattro articoli in cui si parla di crolli realmente non concretizzati”. In realtà la Federazione degli Studenti, come ha ribadito ieri durante l’assemblea, non ha parlato di nuovi crolli nel suo comunicato e sono state solo due le testate giornalistiche (su cinque articoli pubblicati in totale) che hanno erroneamente parlato di nuovi crolli, suscitando anche la reazione della dirigente scolastica che ha chiesto la rettifica della notizia. Il sindaco De Luca ha quindi detto agli studenti che in due-tre settimane gli ingressi saranno messi in sicurezza e riaperti grazie alla disponibilità di 2mila 400 euro per la messa in sicurezza dei cornicioni in corrispondenza degli ingressi. Il sindaco metropolitano ha poi ricordato come la prospettiva di avere un istituto nuovo sia ormai consolidata e si stanno velocizzando le procedure espropriative.

Più informazioni: infiltrazioni licei giardini  cornicioni licei s. teresa  


COMMENTI

gg | il 01/12/2018 alle 12:05:55

parole parole e pochi spiccioli (tutti questi sono i soldi trovati?) è tornato a S. Teresa di Riva per fare passerella? …. dopo l'editto aspettiamo di vedere i fatti. Del Nuovo Liceo se ne parla da quando De Luca è diventato sindaco a S. Teresa di Riva come pure del Piano Regolatore …

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.