Giovedì 22 Agosto 2019
Diciassette strutture del litorale hanno aderito alla raccolta dei rifiuti 'lido a lido'


"Lidi sostenibili", Messina lancia la differenziata in spiaggia

di Andrea Rifatto | 22/08/2014 | ATTUALITÀ

1430 Lettori unici

Ha preso il nome di “Lidi sostenibili” la campagna avviata per la prima volta quest’anno dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Messina e dalla società di servizi ambientali Messinambiente, che ha coinvolto gli stabilimenti balneari della costa messinese in un progetto riguardante la raccolta differenziata dei rifiuti “lido a lido”, decollato ad inizio agosto con ottimi risultati. Gli stabilimenti balneari che hanno aderito all’iniziativa sono già 17, ma il numero è in continua crescita. Da alcuni giorni sono stati distribuiti, a tutte le attività aderenti, i manifesti utili ad informare gli utenti per la differenziazione degli scarti ed il calendario di raccolta. Il lunedì verrà ritirato il vetro, martedì carta e cartone, il giovedì toccherà al plastica, lattine ed alluminio e venerdì nuovamente al vetro. “Da ambientalista convinto non posso restare insensibile alla bellezza delle coste e dei lidi di Messina – ha dichiarato Alessio Ciacci, commissario di Messinambiente – e tra i lavoratori dell’azienda impegnati in questo servizio straordinario ho riscontrato la stessa sensibilità.  A partire da queste iniziative vogliamo creare maggiore consapevolezza all'interno dell'azienda e della città. Questo lavoro – ha proseguito Ciacci – spesso percepito come dequalificante, ha invece a che fare con la bellezza del paesaggio, con la qualità della vita e con la creazione di sostenibilità per le nuove generazioni. Anche per questo motivo chiediamo a tutte le istituzioni di Messina di continuare a credere in Messinambiente e nei suoi lavoratori, soprattutto in questa fase di normalizzazione della gestione dell'azienda”.
Le strutture che hanno aderito a “Lidi sostenibili”, mostrando grande disponibilità, sono distribuite su tutto il litorale di Messina: La Spiaggetta (Contemplazione); Sottovento (Pace); GliIrreramare (Pace); Poseidon (Pace); Sea’s Sport (Fiumara Guardia); La Pinnazza (Torre Faro); Horcinus Orca (Torre Faro); La Punta (Torre Faro); Delfino Azzurro (Mortelle); Oasi 2000 (Rodia); Lido del Carabiniere (Mortelle); Vanisa (Mortelle); Dakota Beach (Briga Marina); Playa del Sol (Galati); Peperino Beach (S. Margherita); Sweet Sea e Beach Lido (S. Margherita). Il progetto è stato inoltre promosso da Federbalneari, che ha collaborato positivamente per la buona riuscita dell’iniziativa.
Sul sito internet www.messinambiente.it è partito anche un concorso volto a premiare il lido più sostenibile: le votazioni saranno aperte sino al 20 settembre. Accanto al premio dato dai cittadini messinesi, un riconoscimento per ogni frazione raccolta (vetro, carta e imballaggi) verrà consegnato direttamente da Messinambiente attraverso rilevamenti realizzati nel corso dell'estate. Tali premi serviranno a sottolineare l'importanza della condivisione delle responsabilità nella gestione dell'ambiente tra tutti i soggetti coinvolti nella riduzione di rifiuti. Un’iniziativa che cerca di trasmettere a giovani e meno giovani la positività dell’attenzione all’ambiente, la possibilità di unire divertimento e sostenibilità e di creare una collaborazione virtuosa con i cittadini, i lavoratori e con la società civile.

 

Più informazioni: lidi sostenibili  messinambiente  alessio ciacci  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.