Domenica 22 Settembre 2019
Illustrato il piano di riqualificazione delle aree demaniali con spazi verdi e ricreativi


Lungomare S. Teresa, a Barracca in progetto una "oasi" per bambini e adulti

di Andrea Rifatto | 24/05/2017 | ATTUALITÀ

2885 Lettori unici | Commenti 6

L'incontro con i proprietari di abitazioni e terreni

Una piccola “oasi” con spazi per bambini e adulti e servizi destinati alla collettività. È quanto prevede il progetto per la riqualificazione delle aree demaniali del lungomare di S. Teresa di Riva, nel quartiere Barracca alla periferia sud del paese, redatto su incarico dell’Amministrazione comunale dagli ingegneri Carmelo Rosario Sturiale di S. Teresa e Salvatore Iraci Sareri di Roccalumera e inserito sia nel Piano di utilizzo del Demanio marittimo che nello schema di massima del Piano regolatore generale, entrambi approvati il 12 aprile dal Consiglio. Gli interventi previsti dall’elaborato, che interessano l’area del lungomare Giovanni Falcone tra via Gualtieri e piazza Stracuzzi, sono stati illustrati nei giorni scorsi dal sindaco Cateno De Luca nel corso di un incontro con i proprietari di abitazioni e terreni prospicienti la via marina. “Un intervento di riqualificazione la cui regolarizzazione è attesa da oltre 30 anni dal Comune – ha spiegato De Luca – nell’ambito di un progetto da circa 1,5 milioni di euro che riguarderà le aree demaniali di tutto il lungomare”. L’elaborato visionato insieme ai frontisti, alla presenza del direttore dell’Area Pianificazione e Gestione del territorio, geometra Franco Pagano, e al responsabile del Servizio Progettazioni, ingegnere Onofrio Crisafulli, prevede la trasformazione di una superficie di 5.450 metri quadri. Nella prima area, che si estende su 2.550 mq tra via Famulari e piazza Stracuzzi, sono previsti 56 posti auto, di cui 2 per disabili, per 1.970 mq; 70 mq per area ristoro e 510 mq per verde, con la riqualificazione di tutta la fascia antistante la lottizzazione Ragno. Nella seconda zona, della superficie di 2.900 mq tra le vie Famulari e Gualtieri, sono previsti 44 posti auto (12 per disabili) e 10 posti moto per un totale di 2.200 mq compresa la viabilità, 50 mq per parcheggio bici, 190 mq per giochi bimbi, 170 mq per circolo ricreativo e area ristoro, 135 mq per area fitness e 135 mq per verde pubblico.

Opere che comporteranno la demolizione di alcuni piccoli fabbricati esistenti da decenni e lo sgombero di terreni ancora occupati da privati, nonostante il Demanio abbia già emanato le ordinanze di ripristino dello stato dei luoghi. “L’incontro è servito a confrontare le esigenze del Comune con quelle dei residenti – spiega il sindaco – e abbiamo in programma di ottenere le aree in concessione e poi riscattarle una volte realizzati gli interventi. Un progetto che puntiamo a finanziare grazie ai bandi per la riqualificazione urbana, a cui si potrà aggiungere una quota di cofinanziamento comunale”. Alcuni cittadini della zona hanno evidenziato la necessità di verificare la corrispondenza tra il progetto e le mappe catastali, per definire senza errori la linea di separazione tra zone demaniali e private, e a tale scopo si sono riservati di produrre le proprie osservazioni in municipio sull’elaborato mostrato, che potrà comunque subire ulteriori modifiche da parte dei progettisti, prima di inviare l'incartamento alla Regione per l'approvazione. 


COMMENTI

Giovanni | il 24/05/2017 alle 12:26:35

Con questa amministrazione DeLUCA in 5 anni questo paese è risorto, Lo Giudice continuerà alla grande

Massimo | il 24/05/2017 alle 14:55:11

Bellissimo questo Giovanni , il paese e risorto adesso potete andare in Pax .... Riposate in Paradiso

fausto parra | il 24/05/2017 alle 15:54:29

infatti..era talmente morto che era il vero punto di riferimento per tutti gli abitanti della zona jonica...vedesi dove vanno a stare i liminesi...antillesi rimitoti..missarioti etc....se era così morto come si vuol fare credere perchè spopolare gli altri paesi e venire tutti a stare lì? mi sa che è la solita propaganda sul nulla...4 parole d'ordine ripetute a iosa e selvaggiamente per avvalorare la Costa del Sol....muccalapuni!!!

GG | il 24/05/2017 alle 18:08:14

... sono senza parole... ma si può essere così pallonari ... Vuole vincere le elezioni continuando a prendere in giro i cittadini con cose mai realizzabili?

luigi | il 25/05/2017 alle 16:43:28

Pensate a chi con tanti sacrifici ha comprato casa a chi ha investito in attività e a chi sta investendo , di punto in bianco si vede tolta l'area su cui lavora e ha sempre pagato la concessione per fare un opera di cui non c'è nessun bisogno e in cui nessun cittadino è stato precedentemente interpellato se non a giochi fatti , pensate all'area giochi bimbi dove lo smog già di primo mattino è alle stelle ! Progetto che non sta ne in cielo ne in terra definirlo un atto intimidatorio o delinquenziale sarebbe un complimento . Piazza mercato è l'unico luogo dai capannoni stat in poi dove fare un opera con gli attributi che non danneggia nessuno e rende un bene per la comunità . Fate le cose per bene non rovinate famiglie !

fausto parra | il 26/05/2017 alle 08:13:54

Lo Giudice, con la messinscena da bravo ragazzo (pi......la) non da certo un buona immagine di se stesso, della sua famiglia, della comunità da dove ha origine... Nella storiella di Batman & Robin non si sa che ruolo potrebbe ricoprire. Cero che Joker ha più dignità nella sua maschera tragica

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.