Sabato 16 Novembre 2019
Il riconoscimento permetterà l’accesso ai benefici in favore dei lavoratori del settore


Maltempo 2013, delimitate le aree agricole danneggiate

di Andrea Rifatto | 21/02/2014 | ATTUALITÀ

2396 Lettori unici

Grandinate e forti venti hanno danneggiato le coltivazioni

L’assessorato regionale per l’Agricoltura, lo Sviluppo Rurale e la Pesca Mediterranea ha decretato lo scorso 4 febbraio la delimitazione delle aree danneggiate da eccezionali avversità atmosferiche nel corso del 2013, comprese nel Piano assicurativo agricolo, per l’attivazione dei benefici previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori agricoli. 
Lo scorso anno sono stati diversi gli eventi atmosferici di carattere eccezionale, in particolare forti grandinate, che hanno colpito le province siciliane, con ingenti danni alle produzioni agricole e alle strutture. Danni che sono stati segnalati agli Ispettorati Provinciali dell’Agricoltura, che hanno delimitato le aree del territorio siciliano danneggiate dagli eventi calamitosi, trasmettendo tutte le informazioni all’assessorato regionale.
Il D. Lgs. 102/2004, che ha istituito il Fondo di solidarietà nazionale con l’obiettivo di promuovere interventi di prevenzione per far fronte ai danni alle produzioni agricole e zootecniche, alle strutture aziendali ed alle infrastrutture agricole nelle zone colpite da calamità naturali o eventi eccezionali, prevede tra l’altro interventi compensativi finalizzati  alla ripresa economica  e  produttiva delle imprese agricole che hanno subito danni. La Regione ha dunque stabilito con decreto assessoriale le aree colpite dalle avversità atmosferiche eccezionali al fine di poter permettere ai lavoratori agricoli di accedere ai trattamenti di integrazione salariale. La normativa prevede infatti che ai lavoratori agricoli a tempo determinato che siano stati per almeno cinque giornate, come risultanti dalle iscrizioni degli elenchi anagrafici, alle dipendenze di imprese agricole che abbiano beneficiato degli interventi previsti dal decreto legislativo 102/2004, venga riconosciuto ai fini previdenziali e assistenziali, in aggiunta alle giornate di lavoro prestate, un numero di giornate necessarie al raggiungimento di quelle lavorative effettivamente svolte alle dipendenze dei medesimi datori di lavoro nell’anno precedente a quello di fruizione dei benefici.
Il decreto firmato dall’assessore Dario Cartabellotta ha delimitato le seguenti aree danneggiate da eventi calamitosi nel corso del 2013:


Provincia di Catania

Grandinata del 14/15 agosto 2013 nel territorio dei comuni di: 

- Caltagirone (fogli nn. 53, 92, 93, 157, 158, 177, 178, 179, 181, 182, 183, 184, 185, 186, 187, 188, 189, 213, 214, 215, 216, 221, 223, 224, 225, 226, 229, 241, 242, 243, 246, 266, 273, 280); 

- Grammichele (fogli nn. 3, 4, 6, 7, 8, 9, 10, 12);

- Mineo (fogli nn. 72, 73, 74);

- Randazzo (fogli nn. 43, 44, 58, 59, 60, 61, 62, 71, 72, 73, 74, 75, 76).


Provincia di Messina

Venti impetuosi dal 5 marzo al 4 aprile 2013 nel territorio dei comuni di:

- Barcellona Pozzo di Gotto (foglio n. 5);  

- Falcone (fogli nn. 4, 6); 

- Furnari (fogli nn. 1, 3, 4, 5, 11); 

- Mazzarrà Sant’Andrea (fogli nn. 1, 3, 4);  

- Milazzo (foglio n. 21);  

- Rodì Milici (fogli nn. 12, 27, 28, 29); 

- Terme Vigliatore (fogli nn. 1, 2, 3, 4, 9, 13); 

- Tripi (foglio n. 5).

 

Grandinata dell’11 ottobre 2013 nell’intero territorio dei comuni di:

- Alì, Alì Terme, Antillo, Mandanici, Roccalumera, Scaletta Zanclea e parzialmente nel territorio dei comuni di:

- Casalvecchio Siculo (fogli nn. 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 11, 12, 22, 30, 31, 36);
                               
- Fiumedinisi (fogli nn. 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24);

- Furci Siculo (fogli nn. 1, 2, 3, 4, 5, 6);

- Itala (fogli nn. 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14);

- Nizza di Sicilia (fogli nn. 6, 7, 8, 9);

- Messina (fogli nn. 172, 173, 174, 175, 176, 177, 179, 180, 181, 182, 183, 187, 188, 189, 190, 191, 192, 193, 195, 196, 197, 200, 201, 202, 204, 205, 206, 209, 210, 211, 212, 213, 214);

- Pagliara (fogli nn. 2, 4, 5, 6, 8, 9, 10, 11, 13);

- Savoca (fogli nn. 5, 7, 8);

- Santa Teresa di Riva (fogli nn. 1, 2, 3).

 

Provincia di Trapani

Grandinata del 6 settembre 2013 nel territorio dei  comuni di:

- Buseto Palizzolo (fogli nn. 33, 34, 35, 36, 37, 38, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63, 64, 65, 66, 67 e 68);

- Castellammare del Golfo (foglio n. 89);

- Erice (fogli nn. 304, 311, 312, 314);

- Trapani (fogli nn. 182, 183, 197, 198, 199, 211, 212, 226, 227, 228).


Venti sciroccali del 24/25 aprile e 22/23/25 e 26 maggio 2013 nel comune di:

- Pantelleria (fogli nn. 5, 9, 10, 11, 13, 24, 25, 26, 33, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 44, 45, 50, 55, 56, 57, 58, 59, 64, 66, 68, 70, 71, 73, 79, 80, 81, 85, 89, 90, 91, 95, 98).

Più informazioni: agricoltura  danni maltempo  grandinata  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.