Lunedì 18 Novembre 2019
Lezioni sospese in alcuni casi fino a lunedì. Strade messe a dura prova dai marosi


Maltempo: scuole chiuse e lungomari off limits

di Redazione | 06/11/2014 | ATTUALITÀ

2370 Lettori unici | Commenti 1

Il maltempo che sta interessando la zona jonica ha portato le amministrazioni comunali ad adottare provvedimenti consequenziali per tutelare la sicurezza dei cittadini. Considerando l’Avviso regionale di Protezione Civile per il rischio idrogeologico e idraulico, che avvisa delle condizioni-meteo avverse dalla mattina di oggi e per le successive 24-36 ore, con il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, molti Comuni hanno deciso per la chiusura delle scuole e in alcuni casi dei lungomari. Sono infatti previsti venti di burrasca dai quadranti meridionali, in intensificazione sino a burrasca forte, e mareggiate lungo la costa, in situazione di livello di allerta rosso.

Messina: il vicesindaco, Guido Signorino, ha firmato un'ordinanza che dispone per la giornata di venerdì 7 novembre la chiusura di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, comprese le strutture educative e assistenziali, e delle strutture cimiteriali.

Università di Messina: a causa dell’allerta meteo per le avverse condizioni atmosferiche previste anche per domani (7 novembre 2014), e facendo seguito alla nuova ordinanza del sindaco del Comune di Messina, è stata disposta l’ulteriore sospensione dell’attività didattica di tutto l’Ateneo, comprese le sedi decentrate, per venerdì 7 novembre. In seguito alle informazioni pervenute dall’assessorato comunale alla Protezione civile, invece, è stato stabilito che l’attività amministrativa si svolgerà regolarmente, salvo ulteriori comunicazioni. La sospensione riguarderà anche le previste attività di selezione relative al TFA (Tirocinio Formativo Attivo) e le sedute di laurea, tutte rinviate a data da destinarsi.

Catania: anche nella giornata di domani le scuole del territorio catanese saranno chiuse a scopo precauzionale a causa dell’allerta meteo, con codice rosso, diffusa dalla Protezione civile con il bollettino delle 16,30. Lo ha deciso il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo una consultazione con gli esperti della Protezione civile. Nell’ordinanza si dispone anche il divieto di circolazione dei mezzi a due ruote, che non potranno dunque circolare fino alle 24 di domani. L’Ufficio della Protezione civile del Comune di Catania ha rivolto un invito alla popolazione a rimanere in casa e a non uscire se non in caso di assoluta necessità in particolare stasera e domani mattina, quando sono previsti rovesci di forte intensità. L’Ufficio ha inoltre diffuso un numero di telefono, lo 095/484000, per segnalare eventuali emergenze.

Università di Catania: il rettore Giacomo Pignataro ha disposto già da ieri, a scopo precauzionale, la sospensione di tutte le attività didattiche (lezioni, esercitazioni, esami) nelle strutture dell'ateneo fino al 7 novembre.

Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina,  visti gli ultimi avvisi della Protezione Civile Regionale per le prossime 24-36 ore, ha prolungato la chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado anche per venerdì 7 novembre. Il Comune raccomanda inoltre alla cittadinanza, per le prossime ore e per tutta la notte, di limitare le attività all'aperto e di utilizzare gli automezzi solo se strettamente necessario.

S. Teresa di Riva le scuole rimarranno chiuse anche venerdì 7: il vicesindaco Antonino Famulari ha firmato oggi una nuova ordinanza, dopo il primo provvedimento firmato martedì scorso che stabiliva la sospensione delle attività didattiche e amministrative per i giorni 5 e 6. Sempre nella cittadina jonica è stato disposto il divieto assoluto di soggiornare, per le prossime 36 ore e comunque fino al termine dell'allerta meteo, nei locali interrati, seminterrati e al piano terra degli edifici esistenti sulla via Regina Margherita tra i civici 167-175 e 152-156, in quanto immobili già interessati in passato da allagamenti vista la vicinanza di un canale di scolo delle acque piovane. Identico provvedimento è stato emesso per un fabbricato adibito ad autofficina sito nel quartiere Sturiale nella frazione Misserio e per un'abitazione del medesimo quartiere.

Il commissario straordinario del Comune di Savoca, Rossana Carrubba, ha firmato un'ordinanza che sospende le lezioni in tutti i plessi del territorio comunale per venerdì 7. Anche a Limina il primo cittadino Filippo Ricciardi ha deciso per la chiusura delle scuole per la giornata di venerdì. Stessa decisione è stata adottata dal sindaco di Furci Siculo, Sebastiano Foti, e dal collega di Antillo, Davide Paratore. A Nizza di Sicilia il sindaco Giuseppe Di Tommaso ha prorogato fino a domani la chiusura delle scuole materna, elementare, media e dell'asilo nido comunale. Sino al termine dell'allerta meteo è stato inoltre disposto il divieto di sosta ambo i lati sulla via F. Romeo, per fronteggiare eventuali esondazioni del torrente Landro. Lezioni sospese anche a Roccalumera in base ad un'ordinanza firmata dal sindaco Gaetano Argiroffi. Il primo cittadino di Alì Terme, Giuseppe Marino, ha ordinato per venerdì 7 novembre la chiusura delle scuole materna, elementare e media.

Anche a Letojanni, considerato il perpetuarsi della situazione di maltempo, il sindaco Alessandro Costa ha prorogato fino a venerdì la chiusura delle scuole cittadine. A Giardini Naxos e Fiumedinisi era già stata disposta la sospensione delle lezioni fino al 7 novembre.

Sant'Alessio Siculo le onde hanno riversato sul lungomare sabbia e detriti che rendono pericolosa la circolazione stradale: il comandante del Corpo di Polizia municipale, cap. Onofrio Moschella, ha disposto la chiusura dell'arteria in entrambi i sensi di marcia. Prorogata anche per venerdì 7 la chiusura dei plessi scolastici, così come a Forza d'Agrò. Anche a Furci Siculo lungomare sotto osservazione: il Comune è pronto a chiudere la via marina e istituire il doppio senso di circolazione sulla statale 114 in caso di peggioramento delle condizioni meteo. E' comunque stata disposta la chiusura di tutte le scuole cittadine per venerdì 7. 

Il sindaco di Scaletta Zanclea, Gianfranco Moschella, ha ordinato la chiusura dei plessi scolastici del territorio comunale con la conseguente sospensione delle attività didattiche e amministrative per fino a venerdì 7. Anche a Itala lezioni sospese fino a venerdì: a stabilirlo un'ordinanza emanata dal sindaco Antonino Crisafulli. 

Nei comuni della Valle dell’Alcantara le scuole rimarranno chiuse per l’allerta meteo fino a lunedì. Attività didattiche e amministrative sospese a Santa Domenica Vittoria, Roccella Valdemone, Malvagna, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Francavilla di Sicilia, Graniti e Gaggi. Nella zona si segnalano danni alle attività produttive e alle coltivazioni. Le strade, in particolare quelle rurali, sono invase da acqua e detriti che rallentano la circolazione. Danni anche in alcune abitazioni.

Più informazioni: allerta meteo sicilia  


COMMENTI

Commentatore di Professione | il 06/11/2014 alle 18:22:21

Io ho visto tutto. Piove

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.