Domenica 25 Agosto 2019
Danni e disagi per le piogge. La passerella sull'Agrò ha rischiato la chiusura


Maltempo, torrenti ingrossati e frane: ad Alì crolla una piazza - FOTO

di Andrea Rifatto | 01/11/2018 | ATTUALITÀ

2012 Lettori unici

Le conseguenze del maltempo di oggi

Corsi d’acqua ingrossati, frane e persino una porzione di piazza crollata. Questa volta l’allerta arancione ha lasciato i segni sul territorio, con un’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla zona jonica causando danni e conseguenze in diversi comuni. In 24 ore le stazioni pluviometrico di Antillo e Fiumedinisi hanno registrato rispettivamente 68,4 e 54, 8 millimetri di pioggia. Osservati speciali i torrenti, soprattutto l’Agrò tra S. Teresa e S. Alessio, dove poco prima delle 11 è scattato l’allarme per la passerella, unica vie di attraversamento. Il livello dell’acqua ha infatti sfiorato la superficie stradale e per tre ore si è temuto che il torrente straripasse sopra l’infrastruttura, provocandone l’inevitabile chiusura. La situazione è stata costantemente monitorata dall’Anas, presente sul posto con un addetto del Servizio Viabilità in presidio fisso, dai Vigili urbani dei due comuni con i comandanti Diego Mangiò e Salvatore D’Agata, dai Carabinieri e dagli amministratori comunali, tutti in costante contatto con i comuni collonari per conoscere la situazione meteorologica. Sulla sponda alessese, a tenere sotto’occhio l’Agrò vi erano il sindaco di S. Teresa Danilo Lo Giudice, il vicesindaco Gianmarco Lombardo e l’assessore alla Viabilità Domenico Trimarchi, i volontari della Protezione civile con Stefano Morales. Alle 14 il livello del torrente è sceso sotto il livello di pericolo ma l’Anas, sotto le direttive del capocentro di Messina Cristiano Fogliano, ha continuato a vigilare per tutta la giornata e lo stesso farà questa notte. La chiusura della passerella avrebbe di fatto tagliato in due la riviera jonica, visto che l’unica alternativa sarebbe stata l’autostrada Messina-Catania tra gli svincoli di Roccalumera e Taormina, con disagi per gli automobilisti che sarebbero costretti a lunghi giri e soprattutto per i residenti della Val d’Agrò, che anche per fare solo poche centinata di metri dovrebbero compiere un lungo giro. Nessuna criticità, invece, per l'altra passerella, quella sul torrente Fiumedinisi tra Nizza e Alì Terme.

La situazione sulle strade. Le piogge hanno provocato le solite frane sulle strade provinciali che collegano con i centri collinari: il personale del Servizio Viabilità della Città Metropolitana di Messina, intervenuto sotto le direttive del geometra Gaetano Maggioloti, ha operato con i mezzi meccanici in particolare sulla Sp 23 S. Teresa-Misserio, per liberare la carreggiata dai detriti trasportati sulla carreggiata dal torrente all’altezza di Vallone Abramo e per rimuovere delle frane sulle Provinciali 21 Mancusa-Savoca, 25 di Mandanici e 27 di Fiumedinisi, così da consnetire il ripristino della circolazione. Ad Antillo il personale dell’Ufficio tecnico si è visto costretto a chiudere in mattinata la strada Antillo-Fondachelli Fantina in località Due Fiumare e la strada Antillo-Pinazzo in località Spicchialaro, a seguito delle persistenti e continuate piogge. Il sindaco Davide Paratore, visti i rischi per l’incolumità dei cittadini, ha firmato un’ordinanza per ripristinare le due vie di collegamento e ha immediatamente disposto l’affidamento dei lavori, incaricando l’Ufficio tecnico di individuare una ditta visto che il Comune non dispone di mezzi, personale e attrezzature per la viabilità.

Crolla porzione di piazza ad Alì. Nella cittadina collinare, a seguito delle abbondanti piogge, è crollata una parte del muro di contenimento della piazza Santissimo Rosario: per motivi di pubblica sicurezza il Comune ha provveduto alla chiusura al transito veicolare e pedonale del tratto di strada compreso tra l'incrocio per via Salita SS. Rosario e la curva di via Forza Lungo la Salita SS. Rosario sarà consentito il transito in entrambi sensi di marcia ed è stato raccomandato transitare con prudenza. Il sindaco Natale Rao si è scusato con i cittadini per i disagi.

Per domani l'allerta meteo è scesa a gialla: sulla Sicilia orientale previste precipitazioni isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.