Martedì 20 Agosto 2019
I danni causati dall'evento eccezionale ammontano a 150mila euro


Mandanici, chiesto lo stato di calamità per la nevicata: a rischio le produzioni agricole

di Gianluca Santisi | 31/01/2017 | ATTUALITÀ

1792 Lettori unici

La nevicata del 7 gennaio a Mandanici

Danni stimati per 150mila euro con possibili gravi ripercussioni sulla produzione agraria. La straordinaria nevicata dei giorni 7 e 8 gennaio scorsi ha lasciato il segno sul territorio di Mandanici, tanto da portare la Giunta del sindaco Armando Carpo a deliberare la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale. “A seguito dell’intensa nevicata – ha spiegato il primo cittadino – sono stati riscontrati gravi disagi alla popolazione e danni alle coltura agricole stagionali, in particolare quelle olivicole e agrumicole”. Il rischio è che venga pregiudicata l’intera annata agraria con pesanti perdite per le imprese agricole locali e quindi un tracollo del comparto produttivo di base. Danni si sono inoltre registrati a strutture pubbliche e private, senza considerare i costi degli interventi per liberare la Strada provinciale 25, dal centro abitato di Mandanici fino alla frazione Rocchenere di Pagliara, dove si sono registrati ammassi di neve fino a 40 centimetri e gelate sul manto stradale. “Da un primo sommario accertamento – ha aggiunto il sindaco Carpo – tali danni ammontano a circa 150mila euro”. Per questo motivo, l’Amministrazione comunale ritiene sussistano le condizioni “di fatto e di diritto per richiedere agli organi competenti la dichiarazione dello stato di calamità naturale”. La deliberazione è già stata trasmessa al presidente del Consiglio dei Ministri, al ministero dell’Interno, alla presidenza della Regione siciliana, al Dipartimento regionale di Protezione civile, al prefetto e al commissario della Città metropolitana di Messina. L’atto è stato inoltre dichiarato immediatamente esecutivo, per consentire l’attivazione tempestiva degli interventi necessari a rimuovere le situazioni di disagio dei cittadini e alla messa in sicurezza delle parti del territorio e degli immobili danneggiati dall’intensa nevicata. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.