Lunedì 16 Dicembre 2019
La decisione del Prefetto a causa delle carenze igienico-sanitarie riscontrate dall'Asp


Messina. Stop al ricovero di immigrati al Palanebiolo

di Sikily News | 09/05/2014 | ATTUALITÀ

1259 Lettori unici

Il "Palanebiolo" di Messina chiude le porte agli immigrati. La decisione è stata assunta dal Prefetto di Messina, Stefano Trotta, a causa delle carenze igienico-sanitarie riscontrate all’interno della struttura, divenuta nelle ultime settimane punto di accoglienza e ricovero per i numerosi migranti sbarcati in città. Gli ultimi, in ordine di tempo, i 266 stranieri trasportati a terra il 1° maggio dalla nave mercantile “Robur” e ospitati nell'emergenza presso la palestra di proprietà dell'Università degli Studi di Messina, visto che la tendopoli adibita alla temporanea accoglienza dei profughi risultava totalmente occupata.
Il giorno seguente l’Azienda sanitaria provinciale, su richiesta del sindaco della città dello Stretto, Renato Accorinti, ha effettuato un sopralluogo nella struttura, nella quale è stata accertata una carente situazione igienico-sanitaria, correlata anche alla presenza di un numero elevato di ospiti, tanto da risultare non idonea all'accoglienza dei profughi. Il Prefetto ha quindi deciso di chiudere le porte del “Palanebiolo” per tali finalità, dandone comunicazione al ministero dell'Interno: il Viminale aveva comunque assicurato che la permanenza degli immigrati nella città di Messina avrebbe avuto carattere temporaneo e transitorio in attesa di più idonee soluzioni alloggiative.
Proprio per questo la Prefettura aveva provveduto nei giorni scorsi ad avviare un’indagine conoscitiva tra gli enti pubblici e i privati operanti nel sociale al fine di individuare delle strutture idonee ad ospitare ed assistere gli immigrati giunti nel capoluogo peloritano.
In attesa che i migranti vengano trasferiti in nuove località individuate dal Ministero, il Prefetto Trotta ha sollecitato il Comune di Messina ad individuare una struttura idonea dove possano essere ospitati: a farsi avanti per prima è stata però l’Autorità portuale, che ha messo a disposizione un padiglione della fiera per accogliere gli stranieri, nonostante vi siano dei lavori in corso all’interno dell’area e non siano presenti servizi igienico-sanitari.  

Più informazioni: palanebiolo messina  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.