Domenica 15 Settembre 2019
Festeggiata la Patrona di S. Teresa di Riva. Storia e religione per un culto secolare


Migliaia di fedeli per la Madonna del Carmelo - FOTO e VIDEO

di Giancarlo Trimarchi | 17/07/2014 | ATTUALITÀ

2917 Lettori unici | Commenti 1

Particolarmente numerosa è stata quest'anno la folla di fedeli e credenti che ha preso parte ai festeggiamenti in onore di Maria SS. del Carmelo, patrona di Santa Teresa di Riva e fulcro spirituale dell'intero comprensorio jonico. Il tanto atteso giorno di festa, preceduto dal palio cittadino e dalle novene, è stato scandito nel corso della mattinata di ieri da più celebrazioni eucaristiche che hanno visto la partecipazione non solo dei santateresini, ma anche di devoti provenienti da paesi limitrofi e della provincia. Emozionante e coinvolgente si è rivelata l'atmosfera satura di gioia e trasporto emotivo che ha caratterizzato la messa tenutasi alle 10.30 nel Santuario Madonna del Carmelo, presieduta dal vicario generale mons. Carmelo Lupò, nel corso della quale il coro della parrocchia, diretto dal violinista Samuele Galeano, è riuscito con la propria grinta e professionalità ad instillare nell'animo dei presenti quell'allegrezza tipica dei giorni di festa. Notevole è il ruolo che il gruppo bandistico santateresino "Vincenzo Bellini", diretto dal maestro Carmelo Garufi, ha avuto nell'accompagnare e arricchire della propria presenza i diversi momenti della festa, sfilando a partire dalle 8 per le vie del paese e seguendo nel pomeriggio il corteo dietro l'effigie della Madonna del Carmine. Alle 18.30 ha avuto inizio la solenne processione, con i fedeli al seguito preceduti dalle carmelitane, rigorosamente in abito marrone con veletta bianca, e dai sacerdoti Gennaro Currò, Roberto Romeo e Fabrizio Subba, che hanno affiancato la statua della Madonna collocata sulla vara portata a spalla dai componenti del comitato parrocchiale. Di straordinaria bellezza l'effigie di Maria SS. del Carmelo, adornata dalla veste su cui sono state cucite le diverse donazioni in oro fatte negli anni dai fedeli: abito che viene adoperato solo durante tale festività. Alle 23 un bagno di folla ha accolto l'ingresso nel Santuario del simulacro mariano, posizionato nuovamente sull'altare maggiore tra le ovazioni dei fedeli accorsi in chiesa per recare un ultimo saluto alla Vergine del monte Carmelo.
Dense di significato le parole di padre Gerry Currò, parroco del Santuario, che nel discorso prima della benedizione finale ha voluto esprimere ai fedeli la propria gioia nel vedere una partecipazione così sentita alla festività, ricordando il fondamentale ruolo che tale ricorrenza ha avuto e continua ad avere nella costruzione dell'identità storico-culturale della nostra collettività.
I festeggiamenti si sono conclusi con i giochi pirotecnici, che hanno intrattenuto per circa un quarto d'ora un pubblico fortemente emozionato dallo spettacolo.
La festa della Madonna del Carmelo costituisce una delle più significative espressioni di fede e di devozione all'interno del comprensorio jonico, un momento di raccoglimento spirituale e di sincero omaggio alla Vergine del Monte Carmelo, "la Regina del Cielo che macchia non ha".

 

Se non vedi la gallery clicca qui
Get the flash player here: http://www.adobe.com/flashplayer




 
Spettacolo pirotecnico - VIDEO

Più informazioni: madonna del carmelo  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 17/07/2014 alle 23:04:39

"Di straordinaria bellezza l'effigie di Maria SS. del Carmelo, adornata dalla veste su cui sono state cucite le diverse donazioni in oro fatte negli anni dai fedeli" si afferma nell'articolo. A me pare che addobbare la Madonna con il giallo metallo prezioso sia invece una offesa alla povertà, una ostentazione di ricchezza che sicuramente la madre di Gesù non aveva (dal punto di vista materiale) e che non avrebbe gradito. Che rito così poco cristiano !!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.