Giovedì 22 Agosto 2019
La gioia di due volontari al rientro da un'esperienza in un campus in Toscana


Misericordia Letojanni, l'importanza di donare il proprio tempo agli altri

05/09/2017 | ATTUALITÀ

968 Lettori unici

L’importanza di vivere un movimento. Su questo aspetto importante la Misericordia San Giuseppe di Letojanni pone le proprie basi e incoraggia i volontari di tutte le età affinché possano gioire per il tempo donato al prossimo. “Dall’1 al 3 settembre –  spiega il governatore della Misericordia Alessandro D’Angelo – si è svolto a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca,  il MiThink 2017, Meeting delle Misericordie della Toscana; in concomitanza il Campus G.eMMe (la primavera della Misericordia) ha visto protagonisti tutti i giovani volontari d’Italia ed insieme a loro due delle G.eMMe della nostra Misericordia, Oriana Puglia e Matteo Giuffrida. I nostri ragazzi si sono immersi, in un viaggio che ha attraversato otto secoli di storia della Misericordia, nella vera vita del volontario, nella sua missione primaria: donarsi al fratello bisognoso. L’esperienza vissuta durante il Campus e le emozioni che ci hanno trasmesso i ragazzi con i loro racconti sono incredibili, traboccano di meraviglia, di bontà. In una società come la nostra tendente sempre di più all’isolamento e all’individualismo movimenti come la Misericordia, ed in generale tutte le realtà del volontariato, aprono le menti e il cuore”. “Abbiamo trascorso del tempo con gli anziani che alloggiano nella Casa degli anziani; per molti di loro la vita è stata scandita dalla Misericordia: prima come volontari e adesso come ospiti della struttura – ricordano Oriana e Matteo. A conclusione di ogni giornata di servizio cenavamo tutti insieme in un momento di confronto e riflessione. Il sentimento che ci ha accomunato tutti, da nord a sud, è la voglia di vivere la Misericordia, di farne parte e dare ognuno di noi il proprio contributo con entusiasmo. “Sono orgoglioso – prosegue il Governatore – dei semi che le G.eMMe hanno seminato e che diventeranno meravigliosi frutti. Soddisfatto nel vedere la gioia nei loro giovani occhi, nell’aver contribuito ad arricchire il loro bagaglio personale, ad averli motivati e, insieme a tutta l’Associazione, cercheremo di concretizzare i suggerimenti e le proposte che riceveremo per migliorare noi stessi e la nostra famiglia di Misericordia. Mensilmente presso la nostra sede in via Monte Bianco svolgiamo corsi di BLSD Irccom accreditati dalla Regione e il prossimo 27 settembre prenderà il via un nuovo corso di Primo soccorso aperto a tutti, sia a chi desidera entrare nella nostra famiglia, sia a chi è interessato ad imparare tecniche base che in alcuni casi possono contribuire a salvare una vita. Queste esperienze sono la dimostrazione che fare volontariato non ha effetti collaterali e sono fiducioso che i nuovi volontari che accoglieremo saranno ugualmente motivati nel rendere più sopportabile il dolore che ad alcuni la vita riserva.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.