Domenica 25 Agosto 2019
L'associazione letojannese ha già messo a disposizione un defibrillatore


Misericordia “San Giuseppe”, inaugurata la nuova sede di Mongiuffi

15/12/2016 | ATTUALITÀ

1215 Lettori unici

I partecipanti alla cerimonia di inaugurazione

La Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni apre i battenti anche a Mongiuffi Melia. Nella cornice di Palazzo Corvaja è stata infatti inaugurata la nuova sezione dell’associazione, che inizialmente avrà sede al Comune. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Rosario D’Amore; gli assessori della sua Giunta; il governatore della Misericordia “San Giuseppe”, Alessandro D’Angelo; i rappresentanti delle Misericordie di Falcone e Alì; l’ex consigliere provinciale Matteo Francilia e diversi cittadini del centro della Valle del Ghiodaro. Assente per un improvviso impegno improrogabile il presidente regionale delle Misericordie, Santino Mondello, che ha inviato al governatore D’Angelo i suoi saluti ed i suoi auguri per la nuova sezione. Compiacimento per l’iniziativa mirata alla crescita della comunità è stata espressa dal primo citadino di Mongiuffi Melia: “Il nostro comune già da anni ha donato volontari all’Associazione e ora essa è diventata realtà e si aggiungerà alle altre risorse importanti di Mongiuffi – ha detto D’Amore – fra cui l’associazione Rangers, che già collabora con la Misericordia all’interno del Gruppo Interforce della Jonica.” “Istituzioni e volontariato – ha dichiarato Alessandro D’Angelo – sono un connubio che superando ogni preconcetto, colore politico, personalismo e altre debolezze umane, oggi più che mai si rende necessario nell’interesse dell’intera comunità, specie quando mirate alla prevenzione sotto tutte le sue forme”. Per Carmelo Longo, già componente del Consiglio direttivo della Misericordia e referente della sezione, “si spera in un maggiore coinvolgimento della popolazione nella cultura e formazione al soccorso”. I volontari della Misericordia “San Giuseppe” attualmente operativi sono Melania Lo Turco, Concetto Puglia, Tuena Puglia, Oriana Puglia, Beatrice Mazzullo, Susanna Longo, Carmelo Longo e gli aspiranti volontari Salvatore Trovatello, Salvatore Longo, Carmen Curcuruto, Marika Occhino. La sezione ha messo a disposizione un defibrillatore e del materiale atto al primo soccorso, quest’ultimo suddiviso in due zaini per servire Mongiuffi e Melia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.