Domenica 25 Agosto 2019
A 58 anni il santateresino consegue il quarto titolo. Ed è pronto per nuove sfide


Mister De Pietro, l'allenatore di calcio che colleziona lauree

di Gianluca Santisi | 16/11/2017 | ATTUALITÀ

4349 Lettori unici | Commenti 2

Pippo De Pietro ad una delle sue lauree

Nella riviera jonica lo conoscono in tanti per il suo impegno come allenatore e preparatore di portieri, oggi con la Jonica Fc a inseguire la promozione in Eccellenza, oppure come stimato docente di Diritto ed Economia all’Istituto “Salvatore Pugliatti” di Taormina. Ma pochi forse sanno il vero “hobby” di Pippo De Pietro, 58enne di S. Teresa di Riva, è lo studio. Un mese fa, mister De Pietro ha conseguito la sua quarta laurea magistrale, questa volta in Scienze storiche all’Università di Messina. Un invito e un esempio per i giovani a non mollare mai il loro percorso scolastico. “Dopo il liceo ero molto determinato e pieno di autostima - racconta - e in soli quattro anni sono riuscito a prendermi la laurea in Scienze Politiche”. Titolo che gli ha permesso di vincere concorsi e lavorare, prima come vice segretario comunale e poi come docente, a Milano, dove ha vissuto per 20 anni prima di fare rientro nella sua terra. “Studiare e mettermi in gioco - prosegue Pippo De Pietro - mi ha sempre rilassato e fornito stimoli. Sono sempre stato aiutato dalla capacità di trasformare i contenuti appresi in sintesi e dalla lettura rapida dei testi e una volta tornato in Sicilia, famiglia permettendo, ho ripreso a studiare e dare esami anche per migliorarmi professionalmente”.

Così sono arrivate una laurea all’Università Cattolica di Milano, in Scienze dell’Educazione, e un'altra a Catania come Orientatore in Scienze della Formazione. “Infine - aggiunge - ho realizzato un’aspirazione che inseguivo da giovane: conseguire la laurea in Scienze storiche”. Adesso De Pietro pronto per nuovi obiettivi. “Dopo avere sostenuto in totale quasi cento esami - aggiunge - credo di avere dato abbastanza; non è facile mantenere la determinazione e la tensione appello dopo appello a 58 anni; anche se devo dire che ho sempre avuto l’apprezzamento e l’ammirazione dei professori e degli studenti con cui mi sono confrontato. Per mantenersi giovani dentro bisogna sempre avere l’entusiasmo di un bambino e in me questo non è mai mancato. Le mie nuove sfide contro la vecchiaia sono pronte: imparare la chitarra e avvicinarmi agli insegnamenti e ai comandamenti di Gesù Cristo”.


COMMENTI

Pippo De Pietro | il 16/11/2017 alle 23:41:29

FANTASTICO !! Grazie Direttore

Pippo Sturiale | il 17/11/2017 alle 08:28:15

C'è chi si realizza accumulando ricchezze materiali e resta un poveraccio! Pippo si realizza aumentando la sua cultura ed è ricco molto ricco! Congratulazioni !

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.