Sabato 24 Agosto 2019
Originario di S. Teresa di Riva, apparteneva a una famiglia di illustri ostetrici


Morto a Messina il prof. Vincenzo Pugliatti, medico e cultore di storia

di Redazione | 17/10/2017 | ATTUALITÀ

3759 Lettori unici | Commenti 2

Il prof. Vincenzo Pugliatti (foto Marco Grassi)

Si è spento ieri sera a Messina il professor Vincenzo Pugliatti, insigne medico, colto cultore di storia patria, rifondatore e primo governatore dell’Arciconfraternita dei Catalani e primo Presidente del Centro Interconfraternale Diocesano di Messina. Aveva 81 anni. Originario di S. Teresa di Riva, dove nasce nel 1936, dopo aver compiuto gli studi classici al liceo “Francesco Maurolico” di Messina, si laurea in Medicina e Chirurgia per poi specializzarsi in Ginecologia ed Ostetricia, della quale disciplina è stato anche libero docente. Per 25 anni ha ricoperto il ruolo di primario di questa specialità nell'Ospedale Piemonte di Messina. Si è dedicato con passione alla sua attività professionale non tralasciando di seguire con pari impegno gli studi di storia patria e di tradizioni popolari, le confraternite, il modellismo, la filatelia, la numismatica e il collezionismo di cartoline illustrate. Tra i rifondatori nei primi anni '90 dell'Arciconfraternita dei Catalani e primo Governatore, tra i fautori della costituzione del Centro Interconfraternale Diocesano e primo presidente. Presidente onorario del Circolo Filatelico Peloritano. Al suo attivo numerose ricerche e pubblicazioni di ambito medico e di storia locale. Organizzatore di grandi eventi culturali tra cui spicca il memorabile corteo storico dell'ingresso di Carlo V a Messina del 1989. Nel 2000 venne accusato per il caso del terzo gemello scomparso dopo il parto e poi condannato in Cassazione per falso. Il 31 dicembre 2016 era scomparsa prematuramente la figlia Alessia, un fatto che lo aveva profondamente sconvolto. I funerali verranno celebrati domani alle 15.30 nella chiesa della SS. Annunziata dei Catalani a Messina e dopo la cerimonia la salma verrà tumulata nel cimitero di S. Teresa.

Il professor Vincenzo Pugliatti apparteneva a una famiglia di illustri ostetrici di S. Teresa, le cui storie sono ricordate nel volume “Rosario e Sebastiano Pugliatti: due fratelli ostetrici di Santa Teresa di Riva per il bene dell’umanità”, di cui è autore insieme ad Angelo Garufi, presentato nel 2011 a S. Teresa. Memorabile il suo scritto del 1985 "Santa Teresa di Riva fu una città Fenicia?". Già da diversi mesi aveva pronto per la stampa il suo corposo romanzo “Tramonto a Savoca”, ambientato nell’800 tra Savoca e S Teresa, di cui avevamo pubblicato un breve stralcio.


COMMENTI

raffaele cordiano | il 17/10/2017 alle 20:03:09

Grande uomo , grande professionista .E' stato il mio Maestro e di tanti miei colleghi a cui ha insegnato la nobile professione . Purtroppo INFANGATO da gente senza scrupoli e assetata di denaro ................... PROFESSORE , riposi in pace Il 90% dei messinesi La ricorderà per come è sempre stato. CORRETTO nei modi e nei comportamenti . Raffaele Cordiano

Augusto Russo | il 19/10/2017 alle 15:16:49

Per sempre nel mio cuore

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.