Sabato 21 Settembre 2019
Intervento notturno di Carabinieri e Arpa dopo la denuncia di un residente


Musica troppo alta, scatta la multa per la discoteca "Capo dei Greci" di Sant'Alessio

di Andrea Rifatto | 04/09/2019 | ATTUALITÀ

2609 Lettori unici

La discoteca alessese

Musica troppo alta nelle serate estive alla discoteca Capo dei Greci di Sant’Alessio Ed è arrivata una sanzione amministrativa comminata dal Comune, che ha ordinato alla società proprietaria del locale che sorge sul Capo lungo la Statale 114 il pagamento di 2mila euro. Il procedimento è partito a seguito della denuncia presentata dal marchese Gianni Mauro, residente nel castello di sua proprietà situato di fronte il locale notturno, che l’11 luglio si è rivolto ai carabinieri della Stazione di Sant'Alessio per far presente la problematica di inquinamento acustico prodotto dalla discoteca Capo Dei Greci. Il 28 luglio personale dell’Arpa di Messina, insieme ai militari dell’Arma, ha quindi effettuato nelle ore notturne tra le 0.45 e le 4.25 i controlli previsti sia nell’abitazione di Mauro che nella discoteca ed è emerso che nel “il rumore immesso all’interno dell’ambiente abitativo sito di misura non è accettabile per il superamento del valore limite differenziale di immissione previsto dal Dpcm 14/11/1997 per il periodo notturno, nelle misurazioni di rumore effettuate a finestra e portafinestra sia aperte che chiuse. Risulta superato, limitatamente al tempo di misura – si legge – nelle misurazioni di rumore ambientale effettuate a finestra e portafinestra aperte, il limite assoluto di accettabilità previsto per la zona A nel tempo di riferimento notturno”. Dunque vista la Legge 447/95, che prevede una sanzione amministrativa tra 1.000 e 10mila euro, la responsabile dell’Ufficio Commercio del Comune, ricevuta la documentazione dai Carabinieri, ha determinato in 2mila euro la sanzione amministrativa da irrogarsi per la violazione riscontrata e ha ingiunto alla signora Angela Rosa Chiavaro, amministratrice della società proprietaria della discoteca, il versamento entro 60 giorni nelle casse della Regione. Contro l’ordinanza potrà essere presentato ricorso al tribunale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.