Domenica 22 Settembre 2019
Nella relazione annuale il sindaco Di Tommaso ha tranquillizzato il Consiglio sui conti del Comune


Nizza di Sicilia. "Crisi economica sotto controllo"

di Gianluca Santisi | 03/07/2015 | ATTUALITÀ

1208 Lettori unici

Il sindaco di Nizza Giuseppe Di Tommaso

“Il 2014 è stato un normale anno di amministrazione comunale, intendendo per “normale” un anno che non ha portato eventi straordinari, negativi o particolarmente rilevanti per la convivenza civile e sociale del nostro Comune”. Lo sostiene il sindaco di Nizza di Sicilia, Giuseppe Di Tommaso, che nei giorni scorsi ha illustrato in Consiglio comunale la sua relazione sull’attività svolta nell’anno passato. Un documento lungo quattro pagine in cui il primo cittadino ha toccato parecchi temi, in primis la situazione economica generale definitiva “assai compromessa, soprattutto, ma non solo, per quanto riguarda il lavoro e l’occupazione, giovanile e non”. “Una condizione che vale anche per il nostro Comune - ha detto Di Tommaso - dove, come dappertutto, i cittadini vivono in grandi difficoltà economiche, pagano molte tasse, comunali e statali, e veramente tanti, ma non tutti, non arrivano tranquilli a fine mese. In questo contesto sfavorevole - ha aggiunto il sindaco - è facile lasciarsi prendere dal pessimismo e della sconforto e addebitare all’ente pubblico più vicino, il Comune, la responsabilità delle cose che non vanno”. Di Tommaso ha passato poi in rassegna le numerose opere pubbliche che hanno interessato la cittadina da lui amministrata lo scorso anno, lavori che in buona parte proseguono tutt’oggi. “Sono stati posti in essere diversi interventi - ha specificato il sindaco - sia di nuova costruzione sia di ristrutturazione e riparazione di opere esistenti, che hanno interessato tutto il territorio comunale: la parte urbanizzata, sul litorale, sulla collina e sulle montagne, quest’ultima di estensione doppia di quella sulla costa e parimenti bella per la presenza di zone di pregio e di un bosco di castagni, lecci, querce, verde e incontaminato”. Altro fatto importante del 2014, secondo il sindaco Di Tommaso, è la “costituzione dell’Aro della Valle del Nisi che ci consentirà, una volta a regime, di risparmiare nelle spese della raccolta dei rifiuti solidi urbani e nella pulizia dell’abitato”. Il sindaco di Nizza di Sicilia sottolinea inoltre che, pur risentendo delle difficoltà economiche in cui versano le casse comunali, tutti i servizi hanno mantenuto una standard sufficiente, dall’acquedotto alla fognatura alla pubblica illuminazione. “Il nostro Comune - ha concluso - vive con serenità la stagione attuale della finanza pubblica”.

Più informazioni: politica nizza di sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.