Lunedì 16 Settembre 2019
Il sindaco Di Tommaso e il vice Bruno hanno partecipato ad un progetto Erasmus


Nizza di Sicilia. Giovani ed Europa, amministratori a Londra

di Gianluca Santisi | 14/05/2015 | ATTUALITÀ

1143 Lettori unici

Giuseppe Di Tommaso e Seema Malhotra

Il sindaco di Nizza di Sicilia, Giuseppe Di Tommaso, accompagnato dal suo vice, Salvatore Bruno, ha partecipato nei giorni scorsi a Londra al progetto “European Youth Future”, finanziato dal Programma di mobilità europea “Erasmus Plus”, dal British Council e dalla Commissione Europea. Presenti nove organizzazioni ed enti pubblici provenienti da sette paesi europei: Spagna, Regno Unito, Italia, Francia, Turchia, Polonia e Bulgaria. Presso il tempio hindu "Shree Jalaram Seva", il sindaco Di Tommaso, durante il soggiorno londinese, ha avuto la possibilità di incontrare e dialogare con Seema Malhotra, parlamentare inglese del Partito Laburista. La tematica progettuale è stata focalizzata sulle diverse attività e le opportunità di partecipazione dei giovani alla vita politica. Allo stesso tempo, sono state discusse tematiche relative agli strumenti d'informazione giovanile e sulla necessità di rendere i giovani più partecipativi e coinvolti, non solo nelle attività locali, ma anche nei progetti nazionali ed europei. Al progetto hanno partecipato ventotto rappresentanti dei paesi coinvolti e attraverso le loro esperienze e conoscenze è stato alimentato un dibattito sulle tematiche europee indirizzate alla gioventù. Sono state sviluppate numerose attività, attraverso dibattiti, tavole rotonde, scambi di opinioni e presentazioni ufficiali, workshop e convegni. “Il progetto – ha dichiarato Di Tommaso al rientro da Londra - ha rappresentato un'importante occasione per la creazione di una rete europea, fra gli enti che hanno partecipato, che s'impegnerà a lavorare su altre ipotesi progettuali per il futuro”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.