Domenica 13 Ottobre 2019
Dopo giorni di sospensione, trovato l'accordo tra Comune e Ato Me4 sulle somme arretrate


Nizza di Sicilia. Riprende la raccolta dei rifiuti

di Gianluca Santisi | 27/11/2014 | ATTUALITÀ

1195 Lettori unici

Cassonetti stracolmi di rifiuti

É ripresa a Nizza di Sicilia, dopo giorni di sospensione che hanno reso stracolmi di immondizia i cassonetti, la raccolta dei rifiuti solidi urbani. Amministrazione comunale e Ato Me4 hanno trovato un accordo sul pagamento di parte delle spettanze arretrate che il Comune deve alla società d'ambito per l'espletamento del servizio. Una cifra non irrilevante, che si aggira sui 300mila euro. L'ultimo versamento effettuato dal Comune è relativo ai servizi svolti nei primi mesi dell'anno e dunque risultano scoperti ancora parecchi mesi. Da qui la decisione dell'Ato di effettuare prima la raccolta a singhiozzo, non tutti i giorni, e poi di sospendere integralmente il servizio, lasciando la spazzatura per giorni nei cassonetti. Una situazione che è stata duramente stigmatizzata dall'opposizione attraverso un manifesto e un'interrogazione indirizzata al sindaco Giuseppe Di Tommaso discussa in Consiglio comunale. Particolarmente acceso il confronto in aula sulla Tari e sulla gestione complessiva del servizio rifiuti: il ragioniere comunale, Teodoro Santisi, ha spiegato che i mancati pagamenti di quanto dovuto all'Ato sono stati provocati dalla carenza di liquidità, generata a sua volta dai ritardi nei trasferimenti regionali. La minoranza ha comunque rimarcato ancora una volta come a fronte di bollette sempre più gravose per i cittadini, il servizio offerto presenti evidenti lacune e sia da considerarsi del tutto insoddisfacente.
Dopo un confronto tra sindaco Di Tommaso, il ragioniere comunale, Teodoro Santisi, e il commissario straordinario dell'Ato Me4, Ettore Ragusa, la società d'ambito ha dunque deciso di riprendere la raccolta, mentre il Comune si è impegnato a pagare entro la fine dell'anno, in due tranche, i costi del servizio fino al periodo di maggio-giugno 2014. Con la ripresa del servizio, la situazione dovrebbe tornare alla normalità nel giro di un paio di giorni. L'accordo raggiunto con l'Ato arriva nel momento più opportuno, visto che proprio ieri si è tenuto il mercato quindicinale sul lungomare e la mancata raccolta dei rifiuti avrebbe aggravato ulteriormente una situazione che stava diventando preoccupante.

Più informazioni: rifiuti nizza di sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.