Sabato 19 Ottobre 2019
Approvato il progetto esecutivo che permetterà di ospitare anche i bambini di Alì Terme


Nizza di Sicilia. Sbloccati i fondi per l'asilo nido

di Gianluca Santisi | 08/07/2014 | ATTUALITÀ

1219 Lettori unici

La struttura di via Villafranca potrà ospitare fino a 60 bambini

Anche il Comune di Alì Terme potrebbe presto offrire il servizio di asilo nido ai propri cittadini. Pur non disponendo di una struttura adatta allo scopo, l'amministrazione ha infatti raggiunto un accordo con il vicino Comune di Nizza di Sicilia, che consentirebbe agli aliesi di utilizzare l'asilo nido "Arcobaleno", che sorge proprio in territorio nizzardo. Ma prima sarà necessario ampliare e adeguare la struttura di via Villafranca. Obiettivo che sembra ormai a portata di mano. Dopo una lungo iter procedurale, durato più di 4 anni, la Regione ha infatti sbloccato il finanziamento necessario, pari a 572mila euro. Il Comune di Nizza, invece, comparteciperà con 48mila euro, attraverso l'accensione di un mutuo, per una spesa complessiva di 620mila euro. Il progetto esecutivo, redatto dall'ingegnere Gaetano Cilla di S. Teresa di Riva, era stato approvato dalla Giunta nel giugno del 2010, per un importo complessivo di 530mila euro. Ma il programma di finanziamento era stato temporaneamente sospeso in attesa di verifiche finanziarie sui fondi Fas 2007/2013, rese necessarie dai tagli apportati al fondo da parte dello Stato.
La situazione si è sbloccata alla fine del 2012, quando la Regione ha comunicato l'individuazione della copertura finanziaria, invitando i comuni ad adeguare il progetto esecutivo alla nuova normativa sul lavori pubblici. Il progetto per l'asilo nido di Nizza era stato così rimodulato e approvato nell'aprile 2013, ma alla fine dello stesso anno la Regione ha comunicato che a causa delle rinunce di alcuni enti locali ai finanziamenti, si erano liberate altre risorse, offrendo così l'opportunità di incrementare l'importo del progetto del 21%. L'amministrazione non si è fatta scappare l'occasione chiedendo all'ing. Cilla di rimodulare per l'ennesima volta il piano, portando l'importo complessivo a 620mila euro. Nei giorni scorsi è così arrivato l'ok definitivo al progetto da parte della Giunta e contestualmente sono state avviate le procedure di esproprio di alcune aree che consentiranno l'ampliamento dell'asilo. Una volta completati gli interventi il numero massimo di bambini ospitabili arriverà sino a 60 unità, rispetto ai 45 attuali. L'espansione della struttura consentirà di ospitare anche i bambini residenti ad Alì Terme e implementare i servizi offerti anche in termini di orario.

 

Più informazioni: asilo nido nizza di sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.