Domenica 22 Settembre 2019
Il Pd interviene sulla discarica abusiva di contrada Agone. Richiesti maggiori controlli


Nizza. "La commissione d'inchiesta non è sufficiente né credibile"

di Andrea Rifatto | 18/12/2013 | ATTUALITÀ

1683 Lettori unici

Il segretario del Pd di Nizza Franco Parisi

Il circolo del Partito Democratico di Nizza di Sicilia, alla luce dei recenti fatti di cronaca avvenuti nel territorio comunale, con la scoperta di una discarica abusiva in contrada Agone, utilizzata dagli operai comunali per depositarvi materiale di ogni genere e sequestrata nelle scorse settimane dopo l’intervento dei carabinieri, invita l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Di Tommaso ad una maggiore difesa del territorio e dell’ambiente, anche per tutelare la salute dei cittadini e sensibilizzare al rispetto della natura. “E’ sotto gli occhi di tutti – scrive il circolo Pd - che zone come il torrente Fiumedinisi in entrambi i suoi accessi (Vallone Fala e Saggio), il torrente Landro e contrada Agone, vengono utilizzate come discariche abusive per ogni tipo di materiale. L’Amministrazione si deve adoperare sin da subito per bonificare le aree interessate, istituire maggiori controlli sul territorio attraverso un migliore utilizzo della Polizia Municipale, con monitoraggi costanti e con un sistema di videosorveglianza”. Il Pd nizzardo ricorda inoltre come il D.Lgs. n° 22/97 all’art. 15 e il D.M. n° 145 dell' 1/4/98 prevedono l’obbligo, per le ditte che eseguono lavori nel territorio comunale, di presentare la documentazione sui rifiuti da smaltire e l’attestato di conferimento in discarica. Sulla decisione della giunta comunale di istituire una commissione di inchiesta interna per fare luce sulla vicenda della discarica abusiva di rifiuti scoperta in contrada Agone, i democratici avanzano dubbi: “Non è sufficiente nè credibile una commissione interna in cui dei dipendenti di grado superiore dovranno accertare le responsabilità di altri dipendenti: per noi – continua il circolo - si doveva preventivamente controllare il loro operato e tutelare l’ambiente. Attenderemo comunque la relazione conclusiva della commissione per darne una valutazione più obiettiva”.
Della commissione nominata dall’esecutivo di Nizza fanno parte il dirigente dell'Area Tecnica, ing. Giovanni Briguglio (presidente), il geom. Salvatore Isaja e il dott. Giuseppe Occhino. Il gruppo di minoranza aveva già chiesto chiarezza con un'interrogazione indirizzata al sindaco Giuseppe Di Tommaso, che ha risposto che fornirà tutte le informazioni richieste non appena la commissione completerà le indagini.

Più informazioni: nizza di sicilia  pd nizza  discarica  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.