Lunedì 03 Agosto 2020
Venerdì 17 la sesta edizione: serata dedicata alla sensibilizzazione ambientale


Notte nazionale del Liceo classico, a S. Teresa l’elogio di Madre Natura

16/01/2020 | ATTUALITÀ

1205 Lettori unici

I protagonisti dell'edizione 2019

Il Liceo Classico “Enrico Trimarchi” di S. Teresa di Riva ha aderito anche quest’anno alla Notte Nazionale del Liceo Classico, uno degli eventi più innovativi nella scuola degli ultimi anni, arrivata alla sua sesta edizione. Nata da un’idea del professor Rocco Schembra, docente di Latino e Greco al Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, e sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, quest’anno si celebrerà venerdì 17 gennaio, dal pomeriggio a mezzanotte in 436 licei classici su tutto il territorio nazionale. Nata per dimostrare in maniera evidente che il Classico è ancora pieno di vitalità ed era popolato da studenti motivati, ricchi di grandi talenti e con abilità e competenze che oltrepassavano di gran lunga quelle richieste a scuola, la Notte Nazionale ha oggi fatto breccia nell’opinione pubblica e ha contribuito in maniera rilevante a focalizzare l’attenzione dei media e della gente comune su quello che è il fiore all’occhiello del sistema scolastico italiano.

L’edizione 2020 del Classico “Enrico Trimarchi” è dedicata all’elogio di Madre Natura e alla sensibilizzazione ambientale, tema ispirato al motto di Francesco Bacone, "Naturae non imperatur, nisi parendo", ossia "La natura non si domina, se non ubbidendole". "La natura intesa quale insieme degli enti fenomenici che nascono, crescono e muoiono, la totalità di tutti gli esseri viventi e delle cose inanimate e, secondo il paradigma meccanicistico e deterministico, è un insieme ordinato da leggi – spiegano gli organizzatori – l’uomo è parte della natura, con essa dialoga da sempre e spesso vive in simbiosi, tuttavia questo rapporto uomo-natura spesso può diventare conflittuale, in quanto sempre più spesso il progresso dell’umanità porta con sé, inevitabilmente, la distruzione degli ecosistemi. Così l’uomo persiste nel danneggiare l’ambiente, inquina l’aria, il suolo, l’acqua, trasforma i boschi e le fiumare in discariche a cielo aperto, getta rifiuti ovunque. Per tale ragione diventa essenziale una maggiore tutela dell’ambiente e un uso razionale delle risorse del nostro territorio, al fine di conservarle per le generazioni future e per garantire una migliore qualità della nostra vita, Bisogna rafforzare la coscienza ecologica e imparare comportamenti eco-compatibili, perché la Terra è la casa di tutti gli esseri viventi, un ambiente comune da conservare e salvaguardare”. La manifestazione prenderà il via alle 16.30 con la sfilata “Mitologia e Natura” dal Palazzo della Cultura lungo via Francesco Crispi sino al cortile dell’istituto; poi alle 17.30 in palestra i saluti della dirigente scolastica Carmela Maria Lipari e del sindaco Danilo Lo Giudice e l’inizio della manifestazione tra letture, momenti musicali, performance teatrali, proiezioni di cortometraggi e dibattiti fino a mezzanotte. L’evento è patrocinato dal Comune e sostenuto anche da sponsor privati.

IL PROGRAMMA COMPLETO



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.