Venerdì 22 Novembre 2019
Il Governo designa Francesco Restuccia presidente e Chiara Sterrantino nel Cda


Nuovi vertici al Consorzio autostrade: Musumeci nomina due messinesi

25/03/2019 | ATTUALITÀ

1297 Lettori unici

Francesco Restuccia e Chiara Sterrantino

Nuovo vertice al Consorzio per le autostrade siciliane. La Giunta regionale ha nominato come presidente l’avvocato Francesco Restuccia di Messina, per che prende il posto di Alessia Trombino, storica segretaria di Nello Musumeci e capo della segretaria particolare del governatore, nominata al Cas nel febbraio 2018. Al fianco di Restuccia ci sarà Chiara Sterrantino, anche lei avvocato messinese, come componente del Consiglio direttivo. Restuccia, 70 anni, è avvocato cassazioni sta ed è stato componente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Messina dal 1992 al 2011, componente del Co.re.co. e giudice onorario; Sterrantino, 39 anni, alle elezioni regionali del 2017 era candidata nella lista “Diventerà bellissima” e ha ottenuto 2848 preferenze senza però essere eletta all’Ars. Due nomine che chiudono la gestione provvisoria del Cas e aprono la strada verso la fusione con Anas, di cui si parla da diversi mesi. “Ringrazio il presidente Musumeci per la fiducia che ha voluto riporre in me, designandomi componente il Consiglio di amministrazione del Consorzio Autostrade Siciliane – ha commentato Chiara Sterrantino – mi faranno da bussola l'interesse dei siciliani e l'esempio istituzionale e personale del Presidente che è di competenza, trasparenza e rigore morale. In attesa rispettosa del parere della competente commissione dell'Ars, adesso posso dire che farò di tutto per meritare la fiducia del Presidente e del Governo che l'ha condivisa, in un solo modo chiaro e visibile: con i risultati. Mi rendo conto che il compito affidatomi, unitamente al collega Franco Restuccia con cui mi sono già sentita, è molto impegnativo, se non arduo, ma sono certa di potercela fare, mettendo il massimo della passione, dell'impegno e della professionalità, con l'aiuto e il supporto dei cittadini, del territorio, delle amministrazioni locali, delle energie umane e tecniche di cui il Cas è comunque dotato. Un grazie anche alla mia comunità, a chi mi è stato sempre vicino, a quanti mi hanno sorretto e fatto crescere con la loro stima e col loro sostegno”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.