Lunedì 27 Maggio 2019
Conferenza dei servizi a Giardini Naxos per riunire zona jonica, Taormina e Alcantara


Occupazione e sviluppo, verso un Patto d'area comprensoriale

28/04/2016 | ATTUALITÀ

1153 Lettori unici

I partecipanti alla conferenza dei servizi

Mettere in atto in modo concreto e non rimandabile le problematiche che attanagliano l’hinterland e che riguardano soprattutto l’occupazione, il sostegno al reddito e lo sviluppo del territorio comprensoriale. E’ stato questo l’argomento principe della conferenza dei servizi svoltasi a Giardini Naxos sul costituendo Patto d’Area comprensoriale Agrò/Jonico-Taorminese/Alcantara, proposto da Mario Ianniello, in qualità di esperto del sindaco in materia di rapporti sindacali ed imprenditoriali del settore turismo e commercio. Alla riunione convocata dal primo cittadino giardinese, Nello Lo Turco, hanno partecipato, oltre a Ianniello anche Giuseppe Russo e tutte le sigle sindacali provinciali di Messina del settore turismo e commercio, rappresentate dai segretari Pancrazio Di Leo e Salvatore D’Agostino (Fisascat-Cisl), Carmelo Garufi e Andrea Miano (Filcams-Cgil), Eliseo Gullotti (Uiltucs-Uil); le associazioni albergatori di Giardini-Naxos e Taormina (Aderenti a Federalberghi) rappresentate dal presidente Giovanni Russotti e quella dell’associazione albergatori di Letojanni/Forza D’Agrò, presieduta da Pierpaolo Biondi.

“La riunione – ha affermato Mario Ianniello – si è svolta in armonia ed è servita a sviluppare i ragionamenti inseriti nelle varie piattaforme presentate dagli intervenuti. Si è palesata da parte di tutti la volontà di perseguire un unico obiettivo attraverso lo strumento del Patto d’area che possa dare maggiori garanzie al settore”. Le parti riunite al tavolo tecnico si sono impegnate a sottoscriverlo ponendo le basi per una successiva conferenza dei servizi per addivenire ad un protocollo d’Intesa tra i Comuni interessati con la compartecipazione di tutti i sindaci della zona jonica a vocazione turistica quali Giardini, Taormina, Castelmola, Letojanni, Sant’Alessio, Forza D’Agrò, ma anche Gaggi, Francavilla di Sicilia, dell’Unione dei Comuni e di altri Enti che ne facciano espressa richiesta. A questo proposito i Comuni che intendono aderire al Patto d’area possono rivolgersi al Comune di Giardini Naxos ed ottenere tutte le informazioni necessarie circa l’adesione. Grande soddisfazione è stata espressa al termine dell’incontro da tutti i partecipanti per il risultato raggiunto in questa seconda fase. Il prossimo passo sarà dunque la nuova convocazione da parte del sindaco Lo Turco delle parti per proseguire il cammino intrapreso. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.