Venerdì 18 Ottobre 2019
Scuola, università e lavoro i temi al centro dell'incontro. Premiati 239 studenti


"Onore al merito": il sottosegretario Faraone all'Università di Messina - VIDEO

26/01/2015 | ATTUALITÀ

1801 Lettori unici

Foto di gruppo dei partecipanti all'incontro

Scuola, Università e Merito: queste le linee guida dell’incontro svoltosi oggi nell’aula magna dell’Ateneo di Messina. Ospite d’onore il sottosegretario del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, on. Davide Faraone, che ha premiato gli studenti vincitori delle borse di studio alla carriera, del valore di mille euro ciascuna, assegnate dall’Università attraverso il programma “Onore al Merito”. L’on. Faraone ha espresso grande apprezzamento per la giornata di oggi e ha rivolto un augurio ai 239 ragazzi premiati (ai rimanenti 61 l’assegno sarà consegnato dopo che saranno completate le verifiche amministrative) e all’intero corpo studentesco. “Dobbiamo riuscire a costruire – ha detto il sottosegretario – una sinergia naturale e spontanea tra le diverse fasi della vita: lo studio, il lavoro e la pensione. La riforma che sta mettendo in atto questo Governo cerca di favorire un’importante osmosi tra scuola, università e lavoro e trovo apprezzabile che anche questo Ateneo si muova verso tale direzione”. Dopo aver ringraziato l’on. Faraone e i rappresentanti del mondo scolastico presenti alla cerimonia, il Rettore, prof. Pietro Navarra ha sottolineato che “l’Università di Messina ha un’attenzione vigile e convinta per la formazione dei giovani, trattandosi di un investimento per il futuro del nostro Paese. Con l’incontro di oggi auspico – ha concluso il Rettore – una maggiore condivisione tra mondo universitario e scolastico, affinchè i giovani possano continuare il loro percorso formativo nell’Università della loro città e ciò si potrà attuare costruendo un ponte tra scuola e università”. Il Prorettore alla Didattica, prof. Pietro Perconti, ha poi illustrato il piano di orientamento che prevede una serie di iniziative in entrata, in itinere ed in uscita, ma che da quest’anno ha anche un nuovo obiettivo, cioè quello di creare occasioni “convenzionate” con la scuola per una “transizione morbida” degli studenti dal mondo scolastico a quello universitario. Ciò sarà possibile attuando iniziative che valgano sia per la carriera scolastica sia per la futura carriera universitaria. “É opportuno – ha evidenziato il dirigente generale dell’Ufficio scolastico regionale, dott.ssa Maria Luisa Altomonte – che università e scuola si interroghino su come facilitare questo passaggio, al fine anche di arginare il fenomeno dell’abbandono del percorso di studio”
Alla cerimonia sono intervenuti anche due degli studenti premiati, Santino Fastuca e Olga Quartuccio che, in rappresentanza degli altri colleghi, hanno ringraziato l’Ateneo peloritano. A consegnare i premi anche i professori Dario Caroniti, Presidente del Cop e Stefania Scarcella , delegata all'Orientamento.
“Onore al merito”, è l’innovativo programma (sono stati stanziati complessivamente dall’Università di Messina 440mila euro) mirato a riconoscere gli sforzi degli studenti dell’Ateneo più meritevoli.
 Nei mesi scorsi erano stati banditi 300 premi per la carriera (mille euro ciascuno) e 70 premi di laurea (2mila euro ciascuno). Un’apposita piattaforma online, a cui gli studenti erano chiamati a iscriversi, ha monitorato automaticamente i progressi delle loro carriere nel 2014, basati sui risultati degli esami.

L'incontro di oggi

 

La premiazione della studentessa Olga Quartuccio

 

Intervista all'on. Davide Faraone, sottosegretario all'Istruzione, Università e Ricerca

Più informazioni: università di messina  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.