Sabato 07 Dicembre 2019
Ne fanno parte sindaci ed esperti del settore, che rimarranno in carica per 3 anni


Parco archeol. di Naxos, nominato il comitato tecnico-scientifico

di Andrea Rifatto | 14/02/2014 | ATTUALITÀ

2512 Lettori unici

Con decreto n. 119 del 23 gennaio scorso, l’assessore regionale per i Beni Culturali e l’Identità Siciliana Mariarita Sgarlata ha individuato, ai sensi dell’art. 23, comma 1 della legge regionale n. 20/2000, il comitato tecnico-scientifico del Parco archeologico di Naxos. La legge regionale 20/2000 ha istituito il sistema dei parchi archeologici in Sicilia, finalizzato alla salvaguardia, alla gestione, alla difesa e a consentire migliori condizioni di fruibilità a scopi scientifici, sociali, economici e turistici del patrimonio archeologico regionale. Il Parco archeologico di Naxos, perimetrato ed istituito in base al D.A. n. 6640 del 13 luglio 2007, comprende il Museo archeologico regionale di Naxos e le sue collezioni; il Teatro antico di Taormina; Villa Caronia a Taormina; il Museo naturalistico nell’Isolabella di Taormina; le Aree archeologiche di Taormina e Francavilla. Secondo la normativa, il Comitato tecnico-scientifico deve essere composto dal sovrintendente per i beni culturali ed ambientali competente per territorio, con funzioni di presidente; dai sindaci dei comuni interessati; da due esperti designati dall'assessore regionale per i beni culturali ed ambientali e per la pubblica istruzione, scelti tra i docenti universitari o tra i componenti di fondazioni e associazioni culturali e ambientali di rilevanza nazionale; da un esperto, designato dai sindaci dei comuni interessati, scelto tra i docenti universitari o tra i componenti di fondazioni e associazioni culturali ed ambientali di rilevanza nazionale.
Il Comitato tecnico-scientifico del Parco Archeologico Naxos sarà composto dall’arch. Rocco Scimone, soprintendente pro tempore per i beni culturali ed ambientali di Messina, nella qualità di presidente; dal prof. Pancrazio Lo Turco, nella qualità di sindaco del comune di Giardini Naxos; dal dott. Eligio Giardina, nella qualità di sindaco del comune di Taormina; dal dott. Pasquale Monea, nella qualità di sindaco del comune di Francavilla di Sicilia; dal prof. Daniele Malfitana, direttore dell’Istituto per i Beni archeologici e monumentali (Ibam), dall’ avv. Anna Abramo, direttore della Riserva naturale orientata Isola Bella e componente tecnico-scientifico del Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli Ambienti Naturali e degli Agroecosistemi dell’Università di Catania (Cutgana) e dall’ avv. Giuseppe Giorgio Valentino nella qualità di consulente del Parco.
Il Comitato tecnico-scientifico esprime il proprio parere sullo schema di regolamento interno per l'organizzazione ed il funzionamento del parco, sullo schema di bilancio, sul programma annuale e triennale di attività nonché sugli interventi da eseguire all'interno del perimetro del parco da parte del parco stesso e su ogni altra questione allo stesso sottoposta dal direttore. Esercita, inoltre, tutte le altre funzioni attribuitegli dal regolamento. I componenti designati durano in carica 3 anni e possono essere riconfermati una volta sola: verrà corrisposto loro un rimborso delle spese di viaggio e un'indennità di missione, se dovuta, nonché un gettone di presenza nella misura pari a quella spettante ai componenti del Consiglio regionale dei beni culturali ed ambientali.

Più informazioni: parco archeologico naxos  giardini naxos  taormina  isola bella  francavilla  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.