Venerdì 23 Agosto 2019
Confronto su noduli e tumori. Targa alla carriera al prof. Francesco Trimarchi


Patologie della tiroide, a Roccalumera e S. Teresa esperti a convegno

25/04/2018 | ATTUALITÀ

1001 Lettori unici

Il prof. Francesco Trimarchi

Venerdì 27 e sabato 28 aprile Roccalumera e S. Teresa ospiteranno un importante convegno sulla patologia tiroidea, organizzato dall'Associazione Medici Endocrinologi e dalla Società Italiana di Citologia. In particolare si parlerà di noduli e tumori tiroidei, un problema di grande rilevanza scientifica con un importante impatto sociale per il forte aumento dell’incidenza di tali patologie. I tumori tiroidei sono in forte crescita in tutto il mondo e in Italia il cancro tiroideo è la seconda neoplasia nelle donne con età inferiore a 45 anni. Dal 2002 al 2016 l’incremento annuo è stato del 3,8% fra le donne e dell’1,4% negli uomini. Nel 2016 in Italia sono stati stimati 15.300 nuovi casi di tumore della tiroide. Anche la Sicilia è interessata da un forte aumento dell’incidenza del tumore tiroideo, con aree particolarmente colpite come il bacino dell’Etna, l’area industriale di Milazzo e altre sacche a forte prevalenza di malattie tiroidee (area dei Nebrodi e valle del Nisi). Il convegno sul “Nodulo tiroideo” è arrivato alla II edizione e prenderà il via venerdì alle 13.30 nei locali dell’Antica Filanda Papandrea di Roccalumera, mentre sabato, a partire dalle ore 18, i relatori si sposteranno a S. Teresa, nel Palazzo della Cultura (villa Crisafulli-Ragno), dove si parlerà delle ultime novità in tema di patologia dei tumori tiroidei. Responsabili scientifici dal convegno sono il professore Salvatore Cannavò dell’Università di Messina, il dottore Giuseppe Turiano dell’ospedale Papardo e il dottore Massimo Rizzo, esperto di Citologia tiroidea che ha dedicato tutta la sua professione a questa problematica. Momento importante sarà la consegna di una targa alla carriera al professor Francesco Trimarchi, originario di S. Teresa Riva, ordinario di Endocrinologia a riposo dell’Università di Messina, fondatore della scuola endocrinologica messinese e ispiratore di una classe di specialisti endocrinologi di livello internazionale. Il convegno è patrocinato oltre che dalle amministrazioni di Roccalumera e S. Teresa, anche dall’Università di Messina, dall’Azienda ospedaliera Papardo, dall'Accademia dei Pericolanti di Messina, dall’Ordine dei Medici di Messina insieme alle società scientifiche di Endocrinologia e di Patologia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.