Mercoledì 20 Novembre 2019
Le fermate sul Lungomare ridotte a spazio pubblicitario non autorizzato


S. Teresa. Pensiline autobus nel degrado

di Andrea Rifatto | 11/07/2013 | ATTUALITÀ

1834 Lettori unici | Commenti 1

Giungono numerose segnalazioni da parte di cittadini in merito allo stato in cui versano le pensiline delle fermate degli autobus poste sul Lungomare. Le nuove strutture, acquistate ed installate nel 2011 dall’ amministrazione comunale, sono ormai soggette all’affissione selvaggia di manifesti e adesivi, soprattutto dopo le amministrative dello scorso anno, quando vennero deturpate con i manifesti elettorali di alcuni schieramenti. Oggi sono ormai luogo abituale dove chiunque indisturbato stende colla e manifesti: persino sui cestini gettacarte posti accanto e sparsi per il territorio è posto un avviso ufficiale, con stemma del comune, per chi fosse interessato ad acquistare quel’insolito spazio pubblicitario. Alcune di queste pensiline, danneggiate dalle mareggiate e dai soliti incivili, costituiscono un pericolo per i pedoni in quanto in alcune mancano i pannelli in vetro che chiudono i lati della struttura, cosicché i passanti, soprattutto nelle ore serali, rischiano di imbattersi in una barra metallica posta in orizzontale a pochi centimetri dal marciapiede e cadere rovinosamente al suolo. Episodi peraltro già accaduti due anni fa, quando nella fase di montaggio di queste strutture, non venne adeguatamente segnalato il pericolo e numerosi cittadini incapparono nella trappola inaspettata. Nacquero anche contenziosi con la municipalità in quanto i pedoni riportarono ferite a seguito delle cadute. Sarebbero opportuno ripulire questi spazi, per poter ridare quel minimo decoro urbano che spetterebbe di diritto ad una cittadina che si definisce a vocazione turistica, ed eliminare le situazioni di pericolo per i pedoni.

Più informazioni: pensiline  lungomare  


COMMENTI

Sturiale Agnese | il 11/07/2013 alle 10:13:06

ripulire ma anche multare

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.