Mercoledì 20 Marzo 2019
Incontro con i liceali di S. Teresa e Giardini per educare alla cura della salute


Prevenzione dei tumori, Lions e Leo sensibilizzano gli studenti jonici

09/03/2019 | ATTUALITÀ

395 Lettori unici

La dirigente con rappresentanti di Lions e Leo

La prevenzione dei tumori è stata al centro di due incontri promossi dai Lions e Leo Club Letojanni-Valle d’Agrò, S. Teresa di Riva e Taormina nelle sedi di S. Teresa e Giardini dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi”. L’iniziativa rientra all’interno del “Progetto Martina”, che porta il nome di una giovane donna colpita da un tumore che esortava i medici ad informare ed educare i giovani ad avere maggior cura della propria salute e che dall’anno scolastico 1999/2000 vede i Club Lions incontrare gli studenti. Adesso il Progetto Martina è divenuto un service di rilevanza nazionale. Nel corso dei due incontri, il primo con gli studenti dei licei Classico e Scientifico di S. Teresa  e il secondo al Linguistico-Scientifico di Giardini, dopo i saluti di rito della dirigente scolastica Carmela Maria Lipari, del Presidente Zona 10 Lions Leonardo Racco, dei presidenti dei Club Francesca Celi (Letojanni), Lalla Parisi (S. Teresa) e Daniela Randazzo (Taormina) e del giovane rappresentante Leo Dario Sparacino, ha preso la parola il dottor Alessandro D’Angelo, medico oncologo e delegato distrettuale del Progetto Martina, affiancato dalla dottoressa Daniela Randazzo i quali, senza creare allarmismo, hanno spiegato agli studenti l’importanza della prevenzione che oggi, nonostante i progressi della ricerca medica, rimane l’arma più efficace, e le conseguenze alle quali si può incorrere sottovalutando quello che il nostro corpo ci comunica attraverso varie tipologie di sintomi. I ragazzi, ai quali è stato consegnato del materiale informativo, sono stati invitati a partecipare attivamente all’incontro attraverso un dibattito ed eventuali domande. Grande partecipazione e grande attenzione da parte degli studenti agli argomenti trattati hanno caratterizzato la due giorni di incontri, fondamentali per educare alla prevenzione, per incoraggiare i giovani a prendersi cura non solo del loro aspetto esteriore ma anche della loro salute, per non permettere ad una malattia di oscurare il loro luminoso futuro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.