Giovedì 23 Gennaio 2020
Il Comune è risultato inadempiente e la Regione sta procedendo in via sostitutiva


Prg e oneri di urbanizzazione, due commissari ad Antillo

di Andrea Rifatto | 20/11/2015 | ATTUALITÀ

1282 Lettori unici

Il municipio di Antillo

Due commissari ad acta inviati dall’assessorato regionale per il Territorio e l’Ambiente sono al lavoro in queste settimane al Comune di Antillo per sostituirsi agli organi comunali nell’adozione di provvedimenti in materia urbanistica. Il primo, l’architetto Pietro Coniglio, al lavoro già da 10 mesi, si sta occupando, in sostituzione del sindaco e previa verifica degli atti, della predisposizione degli incartamenti necessari alla revisione e trasmissione del Piano regolatore generale e del Regolamento edilizio al Consiglio Comunale per i successivi adempimenti. Il 12 ottobre scorso il funzionario regionale ha comunicato alla Regione di aver attivato le procedure di competenza, chiedendo un’ulteriore proroga al mandato al fine di non vanificare quanto posto in essere: richiesta accolta dall’assessore regionale Maurizio Croce, che con proprio decreto ha prolungato l’incarico all’arch. Coniglio fino al 22 gennaio 2016, quando scatteranno i dodici mesi massimi previsti per i commissari ad acta. L’intervento sostitutivo è esteso anche nei confronti del Consiglio comunale antillese, nel caso in cui entro il termine di 45 giorni dalla trasmissione della proposta di deliberazione sul Prg da parte del commissario ad acta, o nel caso di dichiarata incompatibilità della maggioranza dei consiglieri comunali, non si deliberi l’approvazione o meno dello strumento urbanistico.

L’altro commissario è stato invece nominato nelle scorse settimane: si tratta del geom. Antonino Birriola, funzionario direttivo presso l’assessorato Territorio e Ambiente, a cui l’assessore Croce ha affidato il compito di predisporre, sostituendosi all’Amministrazione comunale, la proposta di delibera da sottoporre al vaglio del Consiglio comunale relativa all’adeguamento degli oneri di urbanizzazione per gli anni 2014-2015. Già dal febbraio di quest’anno, infatti, il Comune di Antillo era stato invitato con una lettera di diffida a trasmettere le delibere sull’adeguamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione per gli anni 2014-2015, ed era stato informato che in caso di mancato o non congruo riscontro entro 45 giorni sarebbe stata avviata la procedura sostitutiva. Dopo una ulteriore diffida del 19 giugno l’ente non ha provveduto a quanto richiesto, che costituisce atto obbligatorio che i Comuni sono tenuti ad approvare ogni anno, e pertanto si è reso necessario l’invio di un commissario ad acta. L’incarico del geom. Birriola scadrà il 22 gennaio e anche in questo caso è stato esteso nei confronti del Civico consesso, qualora l’organo consiliare entro 45 giorni non deliberi secondo quanto richiesto. Le spese relative ai due commissari sono a carico del Comune di Antillo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.