Lunedì 16 Settembre 2019
Incontri di Federconsumatori in tutta la Sicilia. Uno sportello aperto anche a Messina


"Facciamo luce!", come difendersi da raggiri e contratti truffa

20/11/2015 | ATTUALITÀ

960 Lettori unici

Federconsumatori Sicilia, da sempre in prima linea nella quotidiana battaglia per un mercato corretto e trasparente, lancia la giornata “Facciamo luce!” Lo scopo dell'iniziativa, focalizzata sul settore dell'energia (luce e gas), è quello di fornire informazioni sui diritti dell'utenza e sugli strumenti di tutela e di prestare assistenza a coloro i quali abbiano subito pratiche commerciali scorrette e truffe contrattuali. Sabato 21 novembre gli sportelli Federconsumatori presenti sul territorio siciliano rimarranno aperti e saranno presidiati da operatori e legali esperti nel settore dell’energia e delle utilities, resisi disponibili per l’espletazione e il chiarimento di casi poco trasparenti. Lo sportello Federconsumatori Messina, sito in via Cesareo 26, rimarrà aperto dalle ore 9:00 alle ore 13:00: ai cittadini che si presenteranno allo sportello verrà consegnata una Guida per difendersi da raggiri e truffe.
Il settore dell'energia ha registrato, negli ultimi anni, un notevole incremento dei reclami che pervengono alle associazioni dei consumatori. Il 18% di questi reclami riguarda forniture non richieste e pratiche commerciali scorrette, problema che è diventato una vera e propria emergenza: sempre più utenti scoprono, infatti, in maniera spesso casuale, di essere diventati clienti di un diverso fornitore.  Si tratta il più delle volte di compagnie del libero mercato, che, tramite operatori senza scrupoli e call center esterni alle stesse aziende, falsificano firme – spesso anche di soggetti molto anziani o deceduti – attivando, così, nuovi contratti o richieste di voltura con passaggio ad altro operatore. In questi casi, l'utente dispone di vari strumenti di tutela, ma spesso non li conosce, o non è in grado di districarsi tra le varie disposizioni normative che li prevedono. Il 47% dei reclami attiene, invece, a fatturazioni anomale. Le principali criticità rilevate nel mercato riguardano comportamenti scorretti delle aziende come i ritardi nelle volture di gas e luce che dovrebbero essere effettuate entro 15 giorni ma alle volte vengono impegnati anche 12 mesi. Di questi e di altri problemi potranno parlare i consumatori sabato 21 novembre con gli esperti di Federconsumatori durante “Facciamo luce!”.

Più informazioni: federconsumatori sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.