Giovedì 14 Novembre 2019
Non accolta la richiesta di sospensiva. La gestione rimane al Comune.


S. Teresa. Parcheggi: il Tar respinge il ricorso della ditta Duro

di Andrea Rifatto | 25/07/2013 | ATTUALITÀ

1867 Lettori unici

Respinto il ricorso al Tar presentato lo scorso 20 giugno dalla ditta Duro, gestore dei parcheggi fino a poche settimane fa. I giudici della Terza Sezione del tribunale amministrativo etneo (presidente Ferlisi, consiglieri Guzzardi e Barone) hanno infatti rigettato la richiesta di sospensiva, avanzata dai legali della ditta, della delibera di giunta del 3 giugno scorso con la quale l'amministrazione comunale aveva risolto il contratto di appalto relativo alla gestione in concessione del servizio di sosta a pagamento, avendo rilevato la presenza di numerose inadempienze verso l'ente comunale. Il primo luglio era iniziata la gestione in house da parte del comune, con la nomina di 18 ausiliari del traffico facenti parte dell'organico comunale, che congiuntamente agli agenti di Polizia Municipale controllano la sosta dei veicoli nei tratti a pagamento. Scongiurato dunque, almeno per il momento, il rischio di dover interrompere il servizio proprio durante la stagione estiva per permettere al precedente gestore di rientrare: continueranno ad occuparsene gli ausiliari del traffico del comune, che rimangono in servizio fino a nuovi sviluppi.
Il Tar, a prescindere dai rilievi di inammissibilità del ricorso, ha ritenuto che lo stesso non appare sorretto da sufficienti motivi di fondatezza, anche per la mancata impugnazione della delibera dirigenziale n° 17 dello scorso 5 giugno, con la quale il Direttore dell'Area di Polizia Municipale determinava la risoluzione del contratto di appalto disponendo la riconsegna delle aree in favore del Comune e l'incameramento della polizza fideiussoria, condannando il ricorrente anche al pagamento delle spese nella misura di euro 700 oltre accessori di legge. In via preliminare era stata dichiarata l'estraneità dell'Autorità per la Sorveglianza su Cantieri Pubblici, Servizi e Forniture.
“Viene confermata - ha dichiato il sindaco Cateno De Luca - la correttezza delle azioni assunte dall'amministrazione comunale, a prescindere dall'errore politico-amministrativo commesso dalla precedente amministrazione nell'affidare all'esterno il servizio di gestione dei parcheggi a pagamento, attualmente svolto dal Comune e che ha fatto registrare in meno di un mese un introito di circa 20mila euro”. Il sidaco relazionerà sui fatti nella seduta di Consiglio Comunale di lunedì 29 luglio.

Più informazioni: gestione parcheggi duro  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.