Domenica 13 Ottobre 2019
Finanziati 19 interventi da Fiumedinisi a Mojo. La palla passa ora ai Comuni


Riqualificazione urbana, 14 milioni di euro alla zona jonica - I PROGETTI

di Andrea Rifatto | 20/12/2017 | ATTUALITÀ

3412 Lettori unici

La conferenza con il commissario Calanna

Illustrati questa mattina alla Città metropolitana di Messina i 44 progetti presentati da 38 Comuni del territorio metropolitano che grazie all'accordo firmato l'altro ieri a Palazzo Chigi saranno finanziati con 40 milioni di euro per la riqualificazione delle aree degradate e marginali dei centri urbani. A Palazzo dei Leoni si è tenuta una conferenza stampa con il commissario straordinario dell’ex Provincia, Francesco Calanna, che è servita a fare il punto sulle procedure. “Un'occasione fortemente voluta dal Governo nazionale che ha messo a disposizione la somma di due miliardi e cento milioni, che con i cofinanziamenti giunge a quattro miliardi, per realizzare un piano organico di recupero delle aree con maggiore criticità del Paese – ha sottolineato Calanna – e nel territorio metropolitano di Messina saranno 40 i milioni da investire nei 44 progetti inseriti in graduatoria; si tratta del finanziamento massimo ottenibile e che rappresenta un successo se consideriamo che altre Città Metropolitane di dimensioni nettamente superiori come Roma e Milano hanno ottenuto lo stesso nostro importo. Con la firma della convenzione si avvia una tappa fondamentale che ci avvicinerà ulteriormente alla fase esecutiva, che dovrà essere avviata nei brevissimi tempi predisposti dalle procedure attuative. Un'azione finalizzata alla crescita del territorio che, in un futuro, potrebbe contemplare non solo interventi strutturali ma anche un'azione che soddisfi le esigenze immateriali delle nostre periferie più degradate attraverso progetti di attività sociali di aggregazione”.

Calanna non ha escluso scorrimenti in graduatoria qualora siano stati inseriti progetti che risultino presenti anche in altri piani d'intervento. La Città Metropolitana è il soggetto beneficiario dell'accordo ma gli enti attuatori rimangono i Comuni, per cui tutte le procedure di gara e di assegnazione dei lavori saranno nel pieno potere dei singoli enti locali mentre il ruolo di Palazzo dei Leoni sarà quello di coordinamento, controllo e verifica dei vari passaggi, in un iter informatizzato che non ammetterà errori né ritardi in quanto il flusso dei dati dovrà essere inserito in una banca dati centralizzata che, solo qualora riconosca come valida la procedura effettuata e regolari gli atti inseriti, permetterà l'erogazione dei fondi e il raggiungimento degli obiettivi progettuali. Un aspetto importante è determinato dalla possibilità di recupero dei ribassi di gara che potranno essere riutilizzati dall'ente attuatore all'interno dello stesso progetto mentre l'attività di finanziamento sarà basata sull'anticipazione delle somme (la prima tranche sarà del 20% dell'importo finanziato) e non sul sistema di rendicontazione.

Dei 44 ammessi progetti, 19 ricadono in 12 comuni del comprensorio jonico e della valle dell’Alcantara, per un totale di 13 milioni 798mila euro. Al secondo posto della graduatoria Forza d’Agrò, seguito al terzo da Savoca; poi Mandanici, Furci Siculo, S. Teresa di Riva (4 progetti), Mongiuffi Melia, Limina, Letojanni, Fiumedinisi, Graniti, Mojo Alcantara e Antillo, entrato in extremis al 44esimo posto con 50,83 punti. I finanziamenti più consistenti sono destinati a Fiumedinisi (2 milioni 794 mila euro), Letojanni (2 milioni 695mila euro) e S. Teresa (2 milioni 301mila euro). Non rientrano nell’ammissibilità a finanziamento per carenza di fondi i progetti presentati dai Comuni di Nizza di Sicilia, Francavilla di Sicilia e Casalvecchio Siculo, mentre sono state escluse per consegna fuori termine della documentazione le istanze di Scaletta Zanclea e Itala.


PROGETTI FINANZIATI

2) Forza d’Agrò: progetto di manutenzione e rifunzionalizzazione della ex scuola elementare "G. Lombardo” della frazione di Scifì al fine di destinarla a centro sociale - 338mila 751 euro (importo totale 451mila di cui 112mila a carico del Comune);

3) Savoca: progetto di riqualificazione e miglioramento della piazza di Santa Rosalia nella frazione Rina - 159mila 092 euro (importo complessivo 212mila 123 di cui 53mila a carico del Comune);

12) Mandanici: lavori di riqualificazione urbana con il completamento del collegamento del monastero basiliano Ss. Annunziata alla Sp 25 Roccalumera-Mandanici con il recupero del Centro polifunzionale - 876mila 130 euro;

13) Furci Siculo: manutenzione straordinaria e riqualificazione della villa comunale con annessa cavea quale area di primario interesse turistico, culturale e paesaggistico - 750mila euro;

16) S. Teresa di Riva: proposta unitaria  “Fatti e non parole, costruiamo la cittadella dei diritti: manutenzione straordinaria ex pretura per destinarla a polo socio-sanitario - 1 milione 242mila euro (importo complessivo 1 milione 730mila di cui 487mila a carico del Comune); riqualificazione ambientale della frazione Giardino - 469mila euro (importo totale 670mila euro di cui 201mila a carico del Comune); realizzazione di una strada di accesso ai complessi Moira-Masserenti-II lotto - 175mila 697 euro (totale 312mila di cui 136mila a carico del Comune); lavori di adeguamento della palestra di Bucalo - 414mila 861 euro (importo 591mila di cui 176mila a carico del Comune).

17) Mongiuffi Melia: lavori di completamento del campo da calcio – 1 milione di euro

22) Limina - opere di urbanizzazione primaria e secondaria al servizio degli alloggi popolari del centro storico con recupero dei quartieri degradati – 999mila 989 euro;

29) Letojanni: riqualificazione dei sottopassi ferroviari Baglio, Valdastico, Vespri; realizzazione rotatoria su Ss 114; sistema di trasporto urbano sostenibile con tre pulmini elettrici; impianto fotovoltaico; impianto illuminazione sottopassi e rotatoria; pannelli informativi; adeguamento parcheggio e realizzazione tettoia ; sicurezza urbana - 2 milioni 695mila (importo complessivo 3 milioni 850mila di cui 1 milione a carico di privati);

34) Fiumedinisi: interventi a completamento del contratto di Quartiere II-Vivi Fiumedinisi: realizzazione di una strada di lungofiume tra le contrade Torre e Armi - 409mila 685 euro (importo totale 1 milione 350mila di cui 940mila a carico di privato); realizzazione parco fluviale “Fiumilandia” – 1 milione 200mila euro (totale 1 milione 293mila di cui 93mila a carico di privati); ampliamento e messa in sicurezza della strada di collegamento Panoramica-Lungofiume in contrada Vecchio - 205mila euro; riqualificazione del quartiere San Francesco a completamento della Scuola degli antichi mestieri - 630mila euro (importo complessivo 686mila di cui 56mila a carico di privati); completamento campo sportivo comunale - 350mila euro (importo complessivo 364mila di cui 14mila a carico di privati)

36) Graniti: sistemazione della villa comunale e spazi adiacenti compresa la piazza Manganelli – 1,4 milioni di euro

40) Mojo Alcantara: recupero e arredo del tessuto urbano via Roma, via Madre Chiesa e via Torre - 352mila 389 euro

44) Antillo: progetto di ristrutturazione ed adeguamento dell'impianto polisportivo comunale - 130mila euro 695mila (importo complessivo 500mila di cui 370mila a carico del Comune con fondi Credito sportivo)

PROGETTI NON FINANZIATI PER ESAURIMENTO FONDI

52) Nizza di Sicilia: progetto di intervento rivolto all'accrescimento della sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei capoluoghi di provincia – 92mila 726 euro

59) Francavilla di Sicilia: recupero e riqualificazione sentieristica a servizio dell’area delle Gurne del Parco Fluviale del Fiume Alcantara, riqualificazione dell’area archeologica e sistemazione e completamento del polo museale multifunzionale di Palazzo Cagnone – 1 milione 995mila euro

79) Casalvecchio Siculo: progetto di ristrutturazione scuola in disuso frazione Fadarechi di Casalvecchio Siculo per la realizzazione di un centro di accoglienza per adulti e minori e di mediazione culturale volti alla riduzione di marginalità e disagio anche della popolazione immigrata – 300mila euro

84) Francavilla di Sicilia: sistemazione degli accessi verticali ed orizzontali del palazzo municipale, manutenzione ordinaria e straordinaria della copertura - intervento di messa in sicurezza dei locali utilizzati dalla Caserma dei Carabinieri – 780mila 615 euro

PROGETTI ESCLUSI

87) Scaletta Zanclea: progetto di completamento dell'arredo urbano ed apprestamento di impianto di illuminazione a risparmio energetico nella piazza Macalda di Scaletta (ex belvedere) nella frazione di Scaletta Superiore – 658mila 618 euro

88) Scaletta Zanclea: Progetto di miglioramento, adeguamento a percorso turistico paesaggistico e messa in sicurezza del collegamento stradale Scaletta Zanclea - Scaletta Superiore – 767mila 615 euro

89) Scaletta Zanclea: Progetto per la valorizzazione e la fruizione turistico ambientale delle piazze e dei vicoli del borgo marinaro fraz. Guidomandri marina – 997mila 987 euro

91) Itala: progetto di completamento via parallela alla SS 114 del dentro abitato di Itala Marina – 320mila euro


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.