Lunedì 19 Agosto 2019
La Regione invia i funzionari per intervenire in sostituzione di sindaci e Consigli


Ritardi nel Piani regolatori, commissariati quattro Comuni jonici

di Andrea Rifatto | 11/05/2019 | ATTUALITÀ

1675 Lettori unici

Il municipio di Letojanni, già commissariato nel 2016

Quatto Comuni jonici sono stati commissariati dall’Assessorato regionale Territorio e Ambiente per non aver portato avanti le procedure finalizzate alla redazione e successiva approvazione del Piano regolatore generale. I decreti firmati il 29 aprile dall’assessore Totò Cordaro riguardano LetojanniForza d’AgròCasalvecchio e Mongiuffi Melia, dove arriverà un commissario ad acta appositamente nominato per provvedere previa verifica degli atti, in sostituzione del sindaco, alla definizione di tutti gli adempimenti necessari alla trasmissione degli atti al Consiglio comunale per l’adozione del Piano regolatore generale, del Regolamento edilizio e delle eventuali prescrizioni esecutive. L’intervento sostitutivo s’intende esteso anche nei confronti del Consiglio, nel caso in cui questo organo non si determini entro il termine di 45 giorni dalla trasmissione della eventuale proposta di deliberazione da parte del commissario, o nel caso di dichiarata incompatibilità della maggioranza dei consiglieri. I commissariamenti avranno la durata di tre mesi dalla data di notificazione al Comune, prorogabili fino a dodici. Le spese sono poste a carico dei rispettivi bilanci comunali. L’assessore Cordaro si è visto costretto alle nomine dopo le diffide inviate tra il 7 e il 9 gennaio ai Comuni per porre in essere, entro il termine di 30 giorni, gli adempimenti conseguenti e occorrenti di propria competenza finalizzati alla redazione del Prg, avvisando che trascorso tale termine, in caso di mancato riscontro o nel caso in cui le notizie fornite fossero state poco conducenti, si sarebbe intervenuto in via sostitutiva a mezzo di commissario ad acta. E così è stato, visto che i Comuni non hanno inviato riscontro entro il termine assegnato, facendo quindi palesare le condizioni per intervenire in via sostitutiva con l’invio dei commissari.

A Letojanni (già commissariato dalla Regione nell’aprile 2016), dove vige un Programma di fabbricazione risalente al 1974, arriverà l’architetto Salvatore Sacco; a Forza d’Agrò (PdF del 1979) è stato nominato l’architetto Donatello Messina; per Casalvecchio (PdF approvato nel 1991) giungerà il funzionario Mario Megna, stesso commissario designato per Mongiuffi Melia (Programma di Fabbricazione esitato nel 1981). In provincia sono stati commissariati anche i Comuni di Novara di Sicilia (Donatello Messina), San Fratello (Pippo Bono), San Teodoro (Pippo Bono), Furnari (Pietro Scaffidi Abbate), Militello Rosmarino (Salvatore Sacco), Naso (Roberto Brocato) e Gioiosa Marea (Massimo Giuseppe Aleo). I funzionari dovranno dichiarare di non trovarsi in situazioni di divieto o incompatibilità e dovranno insediarsi entro 45 giorni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.