Sabato 20 Luglio 2019
L’11enne di origini liminesi si è aggiudicata la prima edizione del gioco su Real Time


Roberta Cannavò vince “Junior Bake Off”: è il miglior piccolo pasticciere d’Italia - FOTO

di Filippo Brianni | 19/12/2015 | ATTUALITÀ

4731 Lettori unici | Commenti 3

Roberta con Clelia D’Onofrio, Benedetta Parodi ed Ernst Knam

C’è anche un po’ di Limina e della sua tradizione dolciaria nella prima edizione di “Junior Bake Off Italia”, concorso per piccoli pasticcieri andato in onda in quattro puntate sul canale tv Real Time. Una bella… fetta, si potrebbe dire, visto che a sbaragliare l’agguerrita concorrenza a “colpi” di dolci, vincendo ieri sera il reality dedicato ai pasticcieri in erba e aggiudicandosi il titolo di miglior piccolo pasticciere d’Italia, è stata Roberta Cannavò, una ragazzina di origini liminesi. Roberta, 11 anni, è figlia del liminese Nunzio Cannavò: vive a Monza, dove il padre lavora in banca dopo aver terminato a Milano gli studi in Economia iniziati a Messina. Vivono invece ancora a Limina i nonni Giovanni, conosciuto anche per aver gestito una finanziaria a S. Teresa di Riva, ed Eufrasia. Proprio nonna Eufrasia è volata a Milano nella seconda puntata dello show, per dar man forte alla precoce nipotina, mettendo il suo “tocco” anche nella torta finale, visto che la farcitura è stata realizzata “con una ricetta di mia nonna” ha spiegato Roberta.
“Junior Bake Off Italia” ha visto 10 piccoli pasticcieri, i più giovani di casa che preparano manicaretti per le loro famiglie con una buona autonomia e tanta creatività, mettersi alla prova con divertimento e tanta dolcezza. I piccoli concorrenti provenienti da tutta Italia, di età compresa tra gli 8 e i 12 anni, sono entrati nel tempio della pasticceria della Tv per aggiudicarsi il titolo di miglior piccolo pasticciere d’Italia. A guidarli lungo il loro percorso all’interno del programma sono stati, come nella versione “adulta”, i due super esperti Ernst Knam e Clelia D’Onofrio e la padrona di casa Benedetta Parodi. In un luogo magico e immerso nella natura, la settecentesca dimora storica Villa Annoni di Cuggiono (Milano) allestita con giocattoli e decori natalizi, si sono cimentati con una prova creativa e una prova tecnica nella preparazione di soffici pan di spagna, morbide creme, gustose panne montate e raffinate decorazioni. Ogni settimana due di loro hanno abbandonato il grande gioco della pasticceria: in finale Roberta Cannavò ha superato Gianluca, 12 anni, ed è stata proclamata vincitrice aggiudicandosi il titolo di miglior piccolo pasticciere d’Italia e il premio messo in palio dal Boss delle torte in persona, Buddy Valastro: una casacca da pasticciere. Roberta ha ricevuto inoltre un biglietto aereo per New York, per volare da Buddy e farsi autografare il regalo. La passione per forni e fornelli dell’11enne, malgrado l’età, sembra… lievitare a vista d’occhio. “Continuerà certamente in questo campo – dice gongolante il nonno Giovanni – siamo veramente orgogliosi di lei”.

Clicca qui per guardare la finale



COMMENTI

Katia Garigali | il 19/12/2015 alle 23:36:47

Congratulazioni Roberta, un saluto a papà!

Giusi | il 21/12/2015 alle 10:16:59

Roberta origini liminesi, ahahahahahah, una cavolata più grossa nn l'avevo ancora sentita!

Sisilii | il 25/12/2015 alle 21:14:08

ARTICOLO INCOMPLETO ED INESATTO! SULLA VINCITRICE NULLA DA ECCEPIRE!! È LA STELLA BAKEOFFIANA

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.