Sabato 19 Ottobre 2019
Firmati i contratti di lavoro a tempo indeterminato dopo un anno di procedure


Roccalumera, 14 comunali ottengono il posto fisso: "Restituita dignità alle famiglie"

01/02/2019 | ATTUALITÀ

927 Lettori unici

I dipendenti con sindaco e dirigenti del Comune

Quattordici dipendenti precari del Comune di Roccalumera hanno sottoscritto questa mattina con la dirigente dell’Area Affari Generali, Pina Fava, i contratti di trasformazione del loro rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato. Per loro si è  osì concluso il percorso iniziato nel gennaio 2018, quando l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Argiroffi decise di avviare le procedure di stabilizzazione del personale contrattista dell’Ente, ossia 14 contrattisti e 4 lavoratori socialmente utili, per i quali le procedure da seguire saranno diverse. “Esprimo la mia più totale soddisfazione per quanto avvenuto oggi nell’aula consiliare del Comune – commenta il primo cittadino – sono particolarmente lieto dell’evento, perché in tal modo ad ognuno di questi dipendenti viene restituita la dignità e l’autonomia lavorativa sinora mancata, trattandosi di lavoratori che per 25 anni sono stati appesi allo stillicidio del rinnovo del rapporto di lavoro, minati da una provvisorietà che non si addice a chi ha una famiglia e raggiunto una certa età. D’ora innanzi ognuno di questi dipendenti potrà agire in totale autonomia e sufficienza, programmando e pianificando il proprio futuro e la propria vita, al pari di ogni lavoratore, che confida nella certezza del posto. Sono quindi particolarmente emozionato e felice, per aver contribuito in prima persona alla riuscita di un tale obiettivo a parte la soddisfazione di tale successo, mi sento coinvolto per quanto accaduto, perché ciò è stato possibile dopo tutti questi anni di bonifica contabile e finanziaria che abbiamo condotto sulle casse comunali”.

“Se non avessimo intrapreso l’iniziativa di saldare ogni sofferenza economica sussistita, niente sarebbe stato possibile – prosegue Argiroffi – preciso, infatti, che la legge impone, per la trasformazione del posto di lavoro in questione, che nel triennio anteriore siano stati rispettati il patto di stabilità, l’approvazione dei bilanci nei termini fissati e l’assenza di criticità debitorie. É chiaro che tutto questo è stato possibile in virtù della collaborazione degli uffici comunali, primo fra tutti gli affari generali, e del segretario, se è vero che le procedure per la stabilizzazione dei precari sono iniziate un anno fa. Da ultimo, rivolgo un grazie a tutti i collaboratori della Giunta e del Consiglio comunale con in testa il presidente, senza i quali nessun obiettivo programmatico sarebbe stato possibile raggiungere in tutti questi anni, né alcun successo sarebbe occorso. E con essi mi accingo ad affrontare i prossimi cinque anni, certo che altri successi verranno”. Alla firma erano presenti anche assessori e consiglieri comunali.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.