Domenica 15 Dicembre 2019
Avviata la procedura di autotutela dopo le richieste dei contribuenti


Roccalumera. Accertamenti Imu per 570mila euro su aree edificabili: previste riduzioni

di Andrea Rifatto | 28/12/2016 | ATTUALITÀ

1434 Lettori unici

Ammonta a 570mila il mancato incasso dell’Imu sulle aree edificabili riscontrato dal Comune di Roccalumera. Gli avvisi di accertamento, relativi agli anni 2012, 2013 e 2014, sono stati inviati ai contribuenti in seguito all’attività svolta dalla Cadesign Consulting di Gianfranco Giunta, società esterna incaricata dall’Amministrazione per il servizio di coordinamento e supporto tecnico finalizzato alla realizzazione dell'ufficio Unico delle Entrate comunali e al recupero delle entrate tributarie. Dopo la ricezione da parte dei cittadini di richieste di riduzione delle somme da versare per diverse casistiche di aree edificabili, la Giunta, prendendo atto della relazione redatta dal professionista incaricato nella quale vengono specificati i criteri sulle riduzioni da applicare in presenza di limitazioni alla capacità edificatoria, ha stabilito su proposta del sindaco Gaetano Argiroffi di impartire le direttive agli Uffici affinché quantifichino il valore delle aree edificabili oggetto di istanze di riduzione e di attuare la procedura di autotutela d’ufficio, approvando i valori minimi e massimi di abbattimento. L’Esecutivo ha quindi fissato la data del 31 gennaio come termine entro il quale i contribuenti potranno presentare l’eventuale istanza di adesione in contraddittorio alla procedura di autotutela a mezzo di audizioni, osservazioni e memorie scritte documentate, in modo da chiudere i procedimenti entro il 20 marzo.

In presenza di istanza di adesione da parte del contribuente, verranno stabiliti dei parametri di abbattimento sulle aree edificabili con limitazioni alla capacità edificatoria, considerando che la potenzialità edificatoria permane. Qualora ciò non fosse possibile, poiché le norme urbanistiche non lo consentono, è ammissibile acquistare o vendere terreno confinante per edificare in area più favorevole utilizzando la metratura dell’area svantaggiata oppure è possibile trasferire la cubatura per la delocalizzazione della volumetria in aree diverse ma compatibili per destinazione urbanistica e tipologia edilizia. Le limitazioni che consentiranno di ottenere abbattimenti sull’Imu sono quelle di lotto intercluso; con servitù o metratura insufficiente; in caso di Piani attuativi non approvati; in zone a forte rischio idrogeologico (P4 del Pai); terreni di natura alluvionale; terreni in zona A e altri casi particolari

Nel frattempo procede l’incarico per scovare i casi di evasione dei tributi comunali, affidato alla Cadesign Consulting il 30 ottobre 2015 dal responsabile dell’Area Finanziaria, Luciano Della Scala, in seguito all’assegnazione delle somme da parte della Giunta comunale, che ha previsto un compenso fisso di 4mila 880 euro e un compenso aggiuntivo da calcolarsi sulle effettive somme accertate definitivamente per l’attuazione, entro il 30 giugno 2017, di un piano di recupero fiscale finalizzato a conseguire maggiori entrate e risparmi nel periodo 2016/2018. Il Comune ha già liquidato all’arch. Gianfranco Giunta, tra febbraio e settembre di quest’anno, la somma di 10mila 980 euro. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.