Domenica 09 Agosto 2020
Soddisfazione del sindaco Argiroffi, che lancia una stoccata all'opposizione


Roccalumera, acque limpide dal depuratore: stop alle sanzioni europee

di Redazione | 23/03/2019 | ATTUALITÀ

958 Lettori unici

Le acque in uscita dall'impianto

Roccalumera si tira fuori dalla procedura di infrazione avviata dall’Unione europea nel 2012 per irregolarità riscontrate nel depuratore intercomunale, utilizzato anche da Furci e Pagliara. Lo rende noto il sindaco Gaetano Argiroffi, esprimendo tutta la sua soddisfazione a seguito della certificazione ricevuta dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare riguardante la depurazione delle acque reflue. Il Ministero ha informato l’Ente che a seguito dell’ingiunzione di pagamento ricevuta dall’Italia dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea per il cattivo trattamento delle acque reflue in tutto il territorio nazionale, Roccalumera è stata esclusa dal pagamento che lo Stato italiano ha riversato sui singoli comuni, poiché la cittadina jonica è risultata a norma con l’attività di depurazione prodotta. In particolare, sulla scorta delle analisi dei reflui in uscita dal depuratore condotte per dodici mesi di seguito, ad opera di tecnici, operatori, chimici e gestore del depuratore, Roccalumera è risultata un agglomerato a norma, unitamente ad altri 5 su 74 censiti nel territorio nazionale. Ciò ha consentito di uscire dalla procedura di infrazione alla Direttiva 91/217/CE avviata sette anni fa, ottenendo una certificazione di qualità delle acque reflue depurate che ha pochi riscontri sul piano nazionale

“Dopo il risanamento contabile ottenuto con successo, interviene adesso la bonifica delle acque reflue, certificata dalle massime autorità di controllo a livello nazionale – commenta Argiroffi – a riprova di una conduzione della Cosa pubblica in ottemperanza agli interessi pubblici della collettività. Sono ormai lontanissimi i tempi durante i quali le acque reflue scorrevano lungo la sede stradale del lungomare, minacciando la salute e l’igiene pubblica. Pertanto, sono particolarmente contento, perché ancora una volta vengono premiati i nostri sforzi e la nostra dedizione, spesi nell’interesse della nostra comunità, alla quale stiamo assicurando un target di qualità di vita che ha pochi riscontri”. Il sindaco di Roccalumera non risparmia una stoccata ai suoi oppositori politici: “I nostri amici della minoranza, anziché lambiccarsi con proposte ed interrogazioni di poco conto, sarebbe il caso che prendessero atto dei risultati ottenuti dall’Amministrazione del sottoscritto, esprimendo un plauso. Non solo, ma partecipassero di più sulle questioni di primaria importanza, avvertite dalla comunità, tipo la passarella sul torrente Pagliara, visto che, in occasione della visita dell’onorevole Marco Falcone, non è comparso un solo componente dell’opposizione. Evidentemente – conclude – ognuno ha la sua sensibilità politica. E Corrini e compagni sono sensibili solo per le questioni spicce e modeste”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.