Domenica 21 Luglio 2019
L'Amministrazione conferma la propria scelta, l'opposizione chiede più controlli


Roccalumera, appello ai cittadini: "Sul disco orario serve collaborazione"

di Andrea Rifatto | 11/04/2019 | ATTUALITÀ

356 Lettori unici

Un tratto con disco orario su via Umberto I

Disco orario, una scelta dell’Amministrazione per aiutare i commercianti. Ma serve la collaborazione dei cittadini. È quanto venuto fuori nell’ultima seduta di Consiglio comunale a Roccalumera, durante la discussione sulle modalità per la sosta in alcune zone, in particolare la via Umberto I, dove l’Amministrazione ha deciso di riattivare (e ampliare) il disco orario che consente di parcheggiare i veicoli per un massimo 60 minuti. Dibattito stimolato dalla minoranza, che ha presentato una mozione evidenziando come nonostante la decisione del Comune, i commercianti lamentino il fatto che spesso le auto sostano per intere giornate davanti ai loro esercizi, chiedendo maggiori controlli. “Ci sono malumori e interessi contrapposti, le zone sono state ampliate ma si sono moltiplicate le lamentele per l’assenza dei controlli – ha evidenziato in Consiglio la capogruppo Rita Corrini – l’Amministrazione deve dare le opportune direttive purché si facciano rispettare le regole”. A rispondere è stato l’assessore alla Viabilità, Elio Cisca: “Avevate chiesto di regolamentate la sosta nei pressi delle attività commerciali e così è stato fatto, il vostro intervento è contraddittorio, non si capisce cosa chiediate. La Polizia municipale è impegnata in diversi compiti e non può dedicarsi in modo esclusivo al controllo dei disco orario. L’Amministrazione ha scelto, i controlli vanno fatti e saranno fatti. Ci siamo confrontati con i commercianti che hanno chiaramente richiesto questa misura”. L’oggettiva difficoltà a controllare quotidianamente tutte le zone di sosta è stata evidenziata anche dalla consigliera di maggioranza Simona Saccà: “Per questo ci appelliamo al senso civico dei cittadini”. A farle eco il sindaco Gaetano Argiroffi: “Chiedo la collaborazione dei cittadini e faccio un plauso al lavoro dei vigili urbani, che fanno il massimo possibile: abbiamo dato una risposta ai commercianti, è vero che ci sono i residenti ma questa è stata una scelta consapevole”. Dalla minoranza Tiziana Maggio ha lanciato una proposta, già attuata in passato: “Visto che da ottobre a maggio ci sono solo i residenti, perché non ridurre a questo periodo l’applicazione del disco orario? Si eviterebbe una guerra tra poveri”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.