Giovedì 23 Gennaio 2020
La minoranza sollecita la realizzazione di una struttura interforze per il comprensorio


Roccalumera, attivato il presidio estivo dei VdF: “Adesso la Cittadella della Sicurezza”

20/07/2016 | ATTUALITÀ

1360 Lettori unici

Uomini e mezzi sono ospitati nei locali dell'Istituto comprensivo

È stato attivato nei giorni il presidio estivo dei Vigili del Fuoco di Roccalumera. Nei locali dell’Istituto comprensivo, sul lungomare della cittadina jonica, sarà presente fino al 31 agosto una squadra formata da cinque pompieri, dotati di autopompaserbatoio e jeep per l'antincendio boschivo, operativa dalle 8 alle 20. Un importante presidio che oltre, Roccalumera, opererà nei comuni di Alì, Alì Terme, Nizza di Sicilia, Fiumedinisi, Furci Siculo, Pagliara, Santa Teresa di Riva, Casalvecchio Siculo, Savoca, Mandanici e Sant’Alessio Siculo, in attesa che venga aperto il distaccamento permanente così come stabilito dal ministero dell’Interno. Sull’argomento si espresso oggi il gruppo consiliare di minoranza, che ha espresso soddisfazione per questo primo passo verso la realizzazione di un presidio operativo, giudicato di strategica importanza strategica per tutto il comprensorio perché aumenta in modo concreto il grado di sicurezza dei cittadini. “Speriamo che questa sia la fase conclusiva di un percorso iniziato ben sette anni orsono dalla precedente amministrazione e che dopo l’attivazione del presidio estivo a Roccalumera si intervenga tempestivamente per l’individuazione di una sede permanente – scrivono Rita Corrini, Giuseppe Melita, Maria Grazia Saccà, Antonella Totaro e Ada Maccarrone – e siamo pronti, inoltre, a rilanciare anche una vecchia idea: oltre al distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco, Roccalumera deve continuare a puntare in alto e mirare alla realizzazione della “Cittadella della Sicurezza”, che vedrebbe insieme un vero e proprio presidio di sicurezza interforze a disposizione di tutto il comprensorio, in grado di mettere assieme sinergicamente le sedi di Vigili del Fuoco, Protezione civile (non dimentichiamo che Roccalumera è sede di Centro operativo misto), Croce Rossa Italiana ed eventuali altre forze di Polizia. A tal proposito – prosegue la minoranza roccalumese  - come ha già fatto lo scorso anno attraverso una nota trasmessa pure all’Amministrazione comunale il 26 agosto 2015, chiediamo di valutare l’opportunità di istituire un tavolo tecnico alla presenza di tutti gli attori principali di questa “scommessa” e, nel contempo, ribadiamo la propria disponibilità a contribuire a qualsiasi iniziativa che l’Amministrazione attiva ritenga utile per il raggiungimento di questo ulteriore e prestigioso obiettivo nell’interesse dei nostri concittadini”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.