Giovedì 15 Novembre 2018
Avviati lavori urgenti per ripristinare le strutture e restituirle alla collettività


Roccalumera, impianti sportivi riconsegnati al Comune: si lavora alla riapertura

di Andrea Rifatto | 12/09/2018 | ATTUALITÀ

462 Lettori unici

Il centro sportivo di Roccalumera

È tornato in mano al Comune il centro sportivo polivalente di Roccalumera, gestito negli ultimi due anni da una ditta di S. Teresa che da tre mesi tardava nel riconsegnare gli impianti di via Collegio, nonostante il contratto fosse scaduto ai primi di giugno e l’Ente avesse inviato più note di sollecito. La vicenda a fine agosto è finita anche sui banchi del Consiglio comunale dopo un’interrogazione presentata dal gruppo di minoranza, che accusava l’Amministrazione del sindaco Gaetano Argiroffi di non aver proceduto subito a chiedere la riconsegna del bene lasciando che i campi da calcetto e tennis rimanessero chiusi per mesi. In quella sede erano state fornite rassicurazioni che la vicenda si sarebbe risolta in tempi celeri e così effettivamente è stato. Comune e ditta hanno eseguito un sopralluogo congiunto al termine del quale sono state riconsegnate all’Ente le chiavi della struttura sportiva: “È stato redatto un verbale dello stato dei luoghi e adesso ci siamo attivati per ripulire il centro sportivo – spiega l’assessore allo Sport Elio Cisca e cercare di restituire un po’ di decoro”. Gli interventi sono iniziati con la scerbatura dei vialetti attorno ai campi ma saranno necessari lavori più consistenti: Cisca parla di una situazione “non bella” e di danni a porte, finestre e altre parti che rendono necessarie opere edili, sugli infissi e di sistemazione generale. Ancora da definire la questione economica: la ditta da contratto doveva versare annualmente nelle casse del Comune 13mila 200 euro ma su questo aspetto l’assessore preferisce per il momento non entrare nel dettaglio per rendere noto se vi siano eventuali pendenze debitorie, anche perché le patri dovranno incontrarsi nuovamente. “Contiamo di rendere i campi di calcetto e tennis fruibili ai nostri giovani per il mese di ottobre, gestendoli direttamente noi oppure affidandoli temporaneamente ad un’associazione – conclude l’assessore allo Sport – nel frattempo prepareremo la gara d’appalto per trovare un gestore per i prossimi anni”. Rimane sempre inutilizzabile la palestra coperta, la cui tensostruttura è stata distrutta anni fa dal maltempo: un fiore all’occhiello dell’impiantistica sportiva del comprensorio che si spera possa tornare presto al suo antico splendore.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.