Domenica 22 Settembre 2019
Installata dal Comune con un compattatore di bottiglie per tutelare l'ambiente


Roccalumera, inaugurata la casa dell'acqua: meno plastica e più risparmio - FOTO

di Redazione | 02/07/2019 | ATTUALITÀ

750 Lettori unici | Commenti 1

L'inaugurazione del distributore

A distanza di un anno dell'avvio della raccolta differenziata porta a porta, è stata inaugurata oggi a Roccalumera la casa dell'acqua. Il distributore alla spina di acqua liscia e gassata è stato installato in piazza Madonna del Carmelo in virtù della proposta migliorativa avanzata in sede di gara dalla Lts Ambiente, ditta che si è aggiudicata l’appalto per la gestione rifiuti, che ha previsto la collocazione della casetta erogatrice di acqua minerale, prelevata dall’acquedotto e sanificata, con affiancato un dispositivo che consentirà il conferimento delle bottiglie i plastica in cambio di buoni sconto da utilizzare per l’acquisto dell’acqua derogata dal distributore. A posizionarlo è stata la ditta Comesi Group Srl, che ha ricevuto l’appalto dalla Lts Ambiente. L’acqua ha un costo di 5 centesimi al litro per quella liscia e 7,5 centesimi al litro per quella gassata e per prelevarla è possibile inserire direttamente le monete o utilizzare la tessera ricaricabile acquistabile al costo di 5 euro (in regalo 100 litri di acqua, 10 litri a settimana) presso il bar “La Coccinella” di via Umberto I 623. Il compattatore è invece riservato esclusivamente agli intestatari di un’utenza Tari (tassa rifiuti) a Roccalumera, che potranno inserire la tessera sanitaria e caricare una bottiglia alla volta. Il distributore di acqua consentirà così di ridurre la produzione di plastica e di avere un risparmio economico per gli utenti. Al taglio del nastro erano presenti il vicesindaco Miriam Asmundo, l’assessore all’Ambiente Biagio Gugliotta, il dirigente dell’Ufficio tecnico comunale Pino Della Scala, i responsabili delle ditte, altri amministratori e il parroco don Gaetano Murolo, che ha benedetto il dispositivo.

“Un altro importante traguardo raggiunto nell'ottica della tutela ambientale e dell'abbattimento del costo del servizi, siamo molto soddisfatti – con oggi abbiamo consegnato alla cittadinanza un ulteriore servizio che contribuirà all'eliminazione della plastica, per la salvaguardia dell'ambiente, e ad un ulteriore risparmio per i cittadini contribuenti. In solo un anno, abbiamo raggiunto un'alta percentuale di raccolta differenziata, in media oltre il 65%, con il ragguardevole risultato del mese di maggio del 77,5%. Posso affermare, senza timore di essere smentito, che questo straordinario risultato è stato possibile grazie ai cittadini di Roccalumera che hanno colto subito l'importanza della raccolta differenziata in ogni suo aspetto ed hanno collaborato fin dal primo giorno con grande impegno civico ed entusiasmo. Ancor oggi, ad onor del vero – prosegue il sindaco – una piccola percentuale di persone non ha risposto in pieno a questo importante obiettivo. Costoro saranno perseguiti senza lesinare impegno e risorse, in quanto pochi non possono sporcare l'alto senso civico dei più. Adesso, chiunque, con l'apertura del Ccr, delle due eco-isole intelligenti per i non residenti, delle mini eco-isole in spiaggia, ed a breve, con i nuovi cestini per la differenziata che saranno posizionati sul lungomare, ha tutti i servizi per fare la differenziata e nessuna scusa è più tollerabile. I cittadini di Roccalumera hanno visto già con il tributo della Tari 2019 il notevole risparmio ottenuto di circa il 40% in meno della bolletta, e non di meno, il grande risultato raggiunto con pulizia, il decoro urbano e l'igiene che regna, dopo l'eliminazione dei cassonetti. Oggi, con l'apertura della casetta dell'acqua, questi due importanti risultati sono maggiormente garantiti e ampliati. Infatti, il risparmio annuo di una famiglia media di tre persone è di 216 euro per il consumo dell'acqua naturale e di 459 euro per quella gassata e la plastica che sta inquinando e distruggendo il nostro ambiente e quello delle future generazioni, in tal modo sarà pian piano eliminata e bandita dal nostro territorio”.



COMMENTI

Pennisi Leonardo | il 02/08/2019 alle 10:11:56

iniziativa lodevole l'erogazione dell'acqua e il compattitore della plastica , ma è da due giorni che è pieno chi lo deve svuotare? telefonicamente interpellati a quanto sembra non sono gli esecutori del servizio. esponete un recapito telefonico inerente al servizio.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.