Domenica 19 Gennaio 2020
Nuove direttive per affidare un incarico esterno a supporto del Comune


Roccalumera, l'Amministrazione va avanti con la lotta all'evasione fiscale

di Andrea Rifatto | 13/11/2018 | ATTUALITÀ

540 Lettori unici

La Giunta comunale

Prosegue la lotta all’evasione fiscale intrapresa dall’Amministrazione comunale di Roccalumera già da tre anni. La Giunta del sindaco Gaetano Argiroffi ha emanato nuove direttive per la realizzazione e attuazione di un piano di recupero fiscale, con il conferimento dell’incarico esterno per il servizio di supporto tecnico-specialistico all’Ufficio Tributi. Già nell’ottobre 2015 è stato dato incarico all’architetto Gianfranco Giunta di Terme Vigliatore per il servizio di coordinamento e supporto tecnico finalizzato al recupero delle entrate, in particolare su unità immobiliari non accatastate ed aree edificabili. L’attività svolta ha determinato la costituzione della banca dati di tutti gli immobili comunali ai fini Ici/Imu, bonificata a seguito di servizi specialistici, raggiungendo i primi obiettivi di recupero tributario. Adesso è stata manifestata la necessità di elaborare con urgenza la banca dati degli immobili anche per ulteriori attività di accertamento Imu su unità immobiliari accatastate già bonificate su annualità non prescritte, al fine di definire in breve tempo il gettito da inserire nell’esercizio in corso. L’Amministrazione ha ritenuto opportuno avvalersi ancora di un soggetto esterno per l’affidamento del servizio di supporto tecnico-specialistico all’attività dell’Ufficio tributi per il recupero dell’Imu, oltre che avviare un’azione di bonifica con rettifica delle rendite catastali non aggiornate mediante verifica di unità immobiliari urbane e nuove dichiarazioni Docfa. L’affidamento esterno viene giudicato conveniente sotto il profilo economico, visto che il recupero tributario che si può ottenere nell’attuare il piano fiscale è finalizzato a conseguire maggiori entrate per il Comune senza costi aggiuntivi, in quanto il progetto si autofinanzia con le maggiori entrate ed obbligazioni tributarie che man mano derivano dall’attività (extra -gettito) e significativamente più efficace sotto quello tecnico-organizzativo, in particolare con riferimento alle attività complessive svolte dai soggetti interni comunali, supportati dal servizio effettuato dalla figura professionale, oltre che conveniente in quanto è anche possibile ottenere un aggio in linea con il mercato e condizioni migliorative in sede di riversamento e rendicontazione più trasparente e favorevole per l’Amministrazione. La Giunta ha quindi dato mandato al responsabile dell’Area Economico-Finanziaria di procedere all’affidamento esterno attraverso il MePa ponendo come prezzo l’aggio del 12% (oltre Iva 22%) su somme accertate definitivamente e disposizioni affinché si provveda in tempi celeri alla predisposizione degli avvisi di accertamento e liquidazione dell’Imu per gli anni non prescritti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.