Domenica 25 Agosto 2019
Segnalato lo stato di abbandono del ritrovo, preso d'assalto per le gite fuori porta


Roccalumera, la minoranza chiede interventi contro il degrado in contrada Mirto

05/04/2018 | ATTUALITÀ

621 Lettori unici

Provvedere al più presto alla pulizia e alla manutenzione del ritrovo di contrada Mirto, in condizioni di degrado e abbandono. Lo hanno chiesto i consiglieri di minoranza di Roccalumera con una nota inviata al sindaco Gaetano Argiroffi e all’assessore alla Manutezione, Elio Cisca. “La cura e la pulizia del territorio comunale dovrebbero rappresentare una priorità  nella programmazione di interventi  al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini – scrivono Rita Corrini, Giuseppe Melita, Antonella Totaro, Maria Grazia Saccà e Ada Maccarrone – e i luoghi di ritrovo sulle nostre colline rappresentano spazi verdi che vanno preservati perché meta ideale per la naturale ‘gita fuori porta’ e per trascorrere una giornata all’aria aperta. I visitatori che il giorno di Pasquetta si sono avventurati nella zona collinare di contrada Mirto si sono trovati di fronte ad uno spettacolo poco decoroso – evidenziano – poiché il ritrovo è stato da tempo trascurato e si trova in condizioni di totale abbandono, con erbacce alte e con lo steccato in legno fortemente danneggiato e molto spesso mancante”. Ad avviso dell’opposizione la situazione può rappresentare anche un pericolo incombente per gli utenti e ritenuto “che non si può tollerare, in un comune a vocazione turistica, che i luoghi di ritrovo per la classica scampagnata versino in uno stato di incuria e totale abbandono e, fatto ancora più grave, che non vengano attenzionati nemmeno in prossimità delle festività”, chiedono “di provvedere al più presto alla pulizia e alla manutenzione del ritrovo in vista delle imminenti ricorrenze del 25 aprile e del 1 maggio, giornate in cui tutta la zona collinare diviene meta di molti visitatori e villeggianti, procedendo, nel contempo, ad una accurata e programmata manutenzione delle sedi viarie delle varie contrade non limitandosi solo al lungomare ed alle aree urbane”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.