Domenica 22 Settembre 2019
Approvato in Consiglio comunale. Il sindaco evidenzia i benefici per i cittadini


Roccalumera, ok al bilancio 2017: "Missione compiuta, pagati i debiti e ridotte le tasse"

07/06/2017 | ATTUALITÀ

973 Lettori unici

Gaatano Argiroffi, sindaco di Roccalumera

"Con l’approvazione del bilancio 2017 abbiamo compiuto la nostra missione: sono stati pagati i debiti e ridotte le tasse". Così il sindaco di Roccalumera, Gaetano Argiroffi, all’indomani dall’approvazione in Consiglio comunale del Bilancio di Previsione. “Manca ancora un anno alla fine del mandato – ha aggiunto il sindaco – ma i traguardi programmatici che ci eravamo prefissati, pagare i debiti e ridurre le tasse, sono stati già raggiunti”. Per Argiroffi Roccalumera è uno dei pochi comuni che è riuscito a confezionare il bilancio di previsione per l’esercizio in corso, pareggiando entrate ed uscite. “E questo con i nuovi criteri contabili – ha evidenziato – non è cosa da poco, tant’è che molti Enti Locali sono in ritardo nell’approvazione del documento contabile in parola”. Secondo Argiroffi, il merito “risiede nell’aver estinto ogni pendenza debitoria ereditata dal passato”. “Siamo riusciti – ha proseguito il primo cittadino – nell’impresa titanica di sanare un debito di oltre 6 milioni di euro. Non solo ma siamo riusciti ad abbassare le tasse. Abbiamo ridotto di un punto percentuale l’Imu e del 10% la tariffa relativa al costo dell’acqua. In più abbiamo ridotto il costo della luce votiva da 15 euro e 50 centesimi a dieci euro”. Secondo i conti fatti dagli Uffici comunali, per effetto della nuova manovra finanziaria ogni contribuente a Roccalumera beneficerà di una riduzione dell’imposizione fiscale nell’ordine di circa il 20% per cento all’anno, rispetto alle tasse che versava in precedenza nelle casse comunali. Il sindaco ha voluto ringraziare i dipendenti comunali, gli assessori e i consiglieri. “Ogni sforzo – ha detto – è stato premiato con il risanamento contabile e lo sgravio fiscale occorsi. Un autentico azzardo per Roccalumera al tempo del nostro insediamento. Adesso il nostro paese per il futuro è pronto ad ogni sfida sul piano economico ed attrezzato per ogni possibile progresso civile, in precedenza mortificati da una gestione dissennata”. Argiroffi si è infine rivolto ai consiglieri di minoranza: “Auspico che abbandonino le critiche settarie e prevenute, animate da partigianeria politica. E tornino a riacquistare la serenità nei loro giudizi. Mi auguro che la minoranza manifesti apprezzamenti sull’operato dell’amministrazione attiva, che ha restituito decoro, orgoglio e dignità all’intera nostra comunità, a prescindere dalle appartenenze campanilistiche”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.