Sabato 21 Settembre 2019
Il sindaco e il professionista incaricato hanno illustrato i risultati delle indagini


Roccalumera, rischio sismico medio-basso nella scuola del Centro

di Gianluca Santisi | 17/12/2017 | ATTUALITÀ

736 Lettori unici

La scuola "Quasimodo" del Centro

Rischio di vulnerabilità sismica medio-basso. È quanto emerso dalle indagini strutturali che hanno interessato il plesso scolastico centro "Salvatore Quasimodo" di Roccalumera, che ospita sia l'Infanzia che la Primaria. Ad illustrare i risultati è l'ingegneire Carmelo Aliberti, incaricato dall’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani di effettuare le verifiche sulla solidità strutturale dell'edificio di piazza Francesco Maaria di Francia, scelto dall’Amministrazione per essere sottoposto a controlli. “Le indagini eseguite e la modellazione matematica successiva – spiega il professionista – indicano che esiste un rischio medio-basso di vulnerabilità sismica, mentre per lo stato limite operativo di danno abbiamo un edificio in sicurezza e a norma. Questo significa che il plesso va adeguato sismicamente perché è stato progettato con una normativa ormai superata, ma, nonostante ciò, ha delle caratteristiche tecniche, di costruzione e dei materiali utilizzati che non discostano molto dalla nuova normativa”. “L'ultimo intervento sul plesso di piazza Municipio – aggiunge il sindaco Gaetano Argiroffi – è stato fatto nel 1996 dalla mia amministrazione del tempo e in quell'occasione, oltre alla sopraelevazione, si fecero delle opere di potenziamento della struttura. Naturalmente oggi la normativa è cambiata e quindi ci sarà il nostro impegno per procacciare un finanziamento utile ad adeguare sismicamente la struttura. Però voglio rassicurare tutti: l'edificio non ha alcun problema e non ci sono problemi di staticità”. Il sindaco Argiroffi ribadisce che non c'è l'urgenza di intervenire. “L'impegno dell'Amministrazione comunale – anticipa - sarà adesso quello di procedere alla progettazione dell'intervento per adeguare il plesso scolastico alla normativa vigente. Subito dopo ci occuperemo di ottenere il finanziamento necessario. É ovvio che i finanziamenti vengono concessi in relazione alla necessità del momento e l'intervento per la scuola di Roccalumera, visto il rischio basso, non può essere considerato prioritario. Faremo comunque tutto quello che deve essere fatto per programmare ed effettuare i lavori”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.