Martedì 23 Luglio 2019
L'amministrazione ha spiegato l'operato di questi primi mesi. Chiesta coesione politica


Roccalumera. Il sindaco Argiroffi: "Abbiamo evitato il dissesto"

23/11/2013 | ATTUALITÀ

2200 Lettori unici | Commenti 1

Il sindaco di Roccalumera Gaetano Argiroffi

Conferenza stampa questa mattina a Roccalumera: l'Amministrazione comunale ha spiegato come ha operato in questi primi mesi di governo e come ha affrontato la delicata questione economico-finanziaria dell'ente. Ecco la nota diramata dopo l'incontro.


Alla fine il dato è tratto. E finalmente si è fatta chiarezza sulla delicata situazione contabile - finanziaria delle casse comunali di Roccalumera. Il primo cittadino di Roccalumera Gaetano Argiroffi, coadiuvato da tutti i vertici della sua amministrazione, ha fatto un quadro chiaro della situazione, rappresentando i numeri ed i risultati che in soli 5 mesi di operato amministrativo sono stati portati a compimento. I grossi numeri che sono usciti fuori, rappresentano aspetti numerici non indifferenti, raffigurando una mole debitoria e di criticità pari a circa 5milioni e 632mila euro. I lavori sono stati aperti dal primo cittadino il quale ha dichiarato: “E’ un primo momento di chiarezza con il quale intendiamo fare conoscere a tutta la cittadinanza qual è il quadro chiaro della situazione ed i problemi che siamo stati costretti ad affrontare. Avere evitato il dissesto finanziario del Comune - ha dichiarato Argiroffi - ed aver garantito il raggiungimento del patto di stabilità ha comportato un sacrificio economico oggi, per non incorrere in un danno più grave domani e soprattutto per avere un maggior beneficio ed un minor aggravio fiscale già a partire dal prossimo anno”. Successivamente ha preso la parola il presidente del Consiglio Antonio Garufi, il quale ha tenuto a precisare: “Quella del nostro Comune è una situazione preoccupante per la quale ci stiamo spendendo al meglio per risolvere le tante criticità presenti. Il Consiglio nei prossimi giorni sarà impegnato con tutta una serie di argomenti vitali”. Di natura estremamente tecnica è stato l’intervento del vice presidente del Consiglio Andrea Vadalà, nonché esperto del Sindaco per la materia finanziaria, il quale ha elencato in maniera puntuale e precisa i dettagli della situazione, spiegando anche la manovra finanziaria prevista nell’approvando bilancio 2013 per evitare il dissesto. A seguire gli interventi del consigliere Cosimo Cacciola e del capogruppo Ettore Fleres, che hanno ulteriormente puntualizzato aspetti del lavoro svolto. Alla fine, il dato certo è quello dell’importante mole debitoria che insiste sulle casse comunali rappresentano un fardello importante, ma l’impegno profuso, che nel futuro sarà mantenuto, ed il buon lavoro di squadra garantiranno il buon esito e la riuscita nel mettere definitivamente il Comune in sicurezza sul piano economico-finanziario, grazie alla dedizione totale di tutti gli amministratori e consiglieri comunali coinvolti. Un dato emerge in maniera certa e inconfutabile: nessun risultato amministrativo è possibile senza la coesione politica.

Più informazioni: roccalumera  


COMMENTI

Giuseppe Lombardo | il 23/11/2013 alle 17:00:25

Giusto fare sacrifici. Ma è altrettanto giusto che i sacrifici li facciamo tutti, compreso gli amministratori che prima ancora di sapere la situazione finanziaria del comune di Roccalumera dettagliata, hanno pensato alle loro indennità, con D.D. n° 252 del 16.09.2013. Fra loro quasi tutti professionisti che vivono di proprio ed in particolare il Sindaco che mi risulta essere medico massimalista. Inoltre se, su una mole di debiti così elevata ci sono delle responsabilità personali e non amministrative della precedente amministrazione si invii tutto alla corte dei conti, così vediamo se fra i responsabili ci sono amministratori passati e presenti.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.