Giovedì 24 Gennaio 2019
A breve partirà il potenziamento delle attività grazie ai fondi della Regione


S. Teresa, asilo nido aperto pomeriggio e sera: affidati i nuovi servizi

di Andrea Rifatto | 05/01/2019 | ATTUALITÀ

1026 Lettori unici

L'asilo nido di S. Teresa

Partirà a breve l’implementazione dei servizi per l’infanzia all’asilo nido comunale di S. Teresa di Riva, grazie al finanziamento da 119mila 780 euro concesso dalla Regione nel gennaio dello scorso anno. L’appalto per l’individuazione di un ente del terzo settore quale collaboratore-partner del Comune è stato affidato al termine delle procedure di gara, svolte dalla centrale unica di committenza TirrenoEcosviluppo 2000, alla ditta Co.Ser di Viagrande, che si è aggiudicata il servizio con un ribasso del 6,50% per l’importo di 100mila 703 euro ottenendo 100 punti, mentre l’altra partecipante, la Asofa di Gaggi, ha ottenuto 88,14 punti con un ribasso del 5%. L’appalto è stato quindi aggiudicato per l’importo di 103mila 624 euro oltre Iva. Responsabile unico del procedimento per il Comune è la dipendente Rosa Chillemi, che ha avviato le procedure e seguito tutto l’iter. Giovedì il responsabile della ditta catanese si è recato in municipio per concordare l’inizio delle attività all’asilo nodi “Maria Montessori” di via Fratelli Lo Schiavo e ha interloquito con l’assessore alla Pubblica istruzione e ai Servizi sociali, Annalisa Miano.

Il progetto riguarda l’avvio di misure atte a implementare i servizi per 24 bambini tra i 6 e i 36 mesi nell’orario pomeridiano, serale ed estivo per il periodo di dieci mesi, dunque almeno fino a ottobre. L’importo di 99mila 704 euro coprirà le spese del personale, gli oneri fiscali e previdenziali per 5 educatori e 2 ausiliari, mentre 8mila euro serviranno per le spese relative alle merende dei bambini, ai prodotti per l'igiene personale, per la sanificazione e la pulizia dei locali del nido. Il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 20 e il sabato dalle 8 alle 12; il venerdì, su richiesta dei genitori, potrà rimanere aperto fino alle 22. Grazie al progetto il nido avrà un incremento del 100% degli utenti in quanto in assenza di finanziamenti il Comune non potrebbe garantire il funzionamento nell’orario pomeridiano, serale ed estivo. Le attività principali del progetto saranno diversificate per lattanti (6-12 mesi), Semidivezzi (13-23 mesi) e divezzi (24-36 mesi) tra laboratori, attività manipolative-costruttive, linguistiche, motorie, musicali e interculturalità. Intanto il Comune ha pubblicato un avviso per le iscrizioni all'asilo nido: le istanze vanno presentate entro il 31 gennaio. Per maggiori informazioni e scaricare la modulistica clicca qui.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.