Mercoledì 13 Novembre 2019
Completati gli interventi di pulizia e riqualificazione degli spazi lato monte


S. Teresa, basta erbacce e rifiuti: nuovo look per le aiuole sul lungomare

di Andrea Rifatto | 25/10/2018 | ATTUALITÀ

551 Lettori unici

Le aiuole demaniali riqualificate

Basta erbacce e rifiuti e spazio alla pulizia e al decoro. Il miglioramento del lungomare di S. Teresa, uno dei principali obiettivi dell’Amministrazione comunale, passa anche dalla cura degli spazi verdi e delle aiuole e in questa direzione vanno gli interventi di sistemazione di tutte le aiuole lato monte, iniziati a fine luglio e conclusi da poche settimane. La ditta santateresina incaricata dal Comune ha abbellito tutti gli spazi demaniali liberi, molti dei quali da sempre sprovvisti di vegetazione e non curati e di conseguenza divenuti ricettacolo di rifiuti con un aspetto poco gradevole, intervenendo per asportare lo strato di terreno infestato dalle erbacce, per poi effettuare la stesura di uno speciale telo per impedirne la ricrescita (anche se in diverse aiuole è già rispuntata l'erba) e la posa di un superiore strato di pietrisco. Oltre alle aiuole lato monte, per una superficie di terreno interessata superiore a 2.000 metri quadri, la ditta si è occupata anche di sistemare le piazzole lato mare con la sostituzione di alcune soglie in marmo danneggiate nel tempo dalle mareggiate e che costituivano un pericolo per i pedoni. Interventi costati complessivamente 15mila 816 euro, visto che ai 13mila 552 iniziali se ne sono aggiunti altri 2mila 264 a fine lavori in quanto alcuni proprietari di immobili del lungomare, che inizialmente avevano espresso la volontà di voler curare personalmente le rispettive aree come sempre fatto, hanno invece chiesto che venissero inserite tra quelle dove posare il telo e la ghiaia e di conseguenza, trattandosi di aree con una superficie considerevole, sono aumentati i costi. Inoltre sono state abbellite anche un’area limitrofa al parcheggio confinante con la scuola di via Santi Spadaro e un'altra porzione all'ingresso del cimitero di Misserio. In questi giorni si è proceduto con un ulteriore abbellimento grazia alla messa a dimora di 400 lantane, piante ornamentali acquistate da una ditta del posto per una spesa di 2mila euro. L’auspicio è che adesso tutti i cittadini abbiano rispetto delle aree demaniali, evitando di gettare rifiuti o di parcheggiare le proprie auto ma contribuendo anzi a mantenerle in ordine.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.