Mercoledì 16 Ottobre 2019
Contestato alla Onofaro lo svuotamento dei contenitori. Interverranno i Vigili


S. Teresa, disservizi nella raccolta rifiuti: scontro tra Comune e ditta

di Andrea Rifatto | 29/04/2018 | ATTUALITÀ

1112 Lettori unici

Un contenitore per le deiezioni canine

Scontro tra il Comune di S. Teresa e la ditta della raccolta rifiuti. A sollevare la presenza di disservizi sul territorio comunale è stato il consigliere comunale di maggioranza Santino Veri, che ha deciso di scrivere all’impresa Onofaro, che gestisce i servizi ambientali dell’Aro comunale, per contestare in particolare le modalità di svuotamento dei contenitori. “Avendo preso visione delle numerose segnalazioni e avendo effettuato vari sopralluoghi ritengo vi sia una gravissima e inaccettabile carenza di servizio riguardante lo svuotamento dei cestelli posti nel cimitero della frazione Misserio e lo svuotamento dei contenitori delle deiezioni canine su gran parte del territorio comunale” – ha scritto Veri nella nota, firmata anche dall'assessore all'Ambiente Gianmarco Lombardo e inviata anche al direttore dell’Aro, Onofrio Crisafulli dell’Ufficio tecnico comunale. “Tali servizi non vengono effettuati costantemente ma in maniera saltuaria e non soddisfacente, recando grave difficoltà ai concittadini. Si chiede pertanto alla ditta di voler fornire le motivazioni di tale disservizio e agli Uffici di valutare le sanzioni da applicare”. In occasione di diverse  cerimonie funebri nel cimitero di Misserio è accaduto che il luogo sacro si presentasse sporco e con i contenitori stracolmi e Veri ha quindi chiesto alla Onofaro di porre in essere tutti i correttivi per svolgere correttamente il servizio. La ditta ha risposto dal canto suo dissentendo sul contenuto della contestazione e confermando la corretta esecuzione di tutti i servizi nel cimitero della frazione, allegando anche delle foto con i cestini vuoti. “Relativamente ai contenitori per le deiezioni canine confermiamo lo svuotamento degli stessi ma segnaliamo che vengono ormai utilizzati per il conferimento dell’indifferenziato – è stato risposto – essendo stati danneggiati e aperti Vi invitiamo pertanto a incrementare i controlli per evitare simili situazioni”. Il consigliere Santino Veri ha però replicato, informando anche il comandante della Polizia municipale, Diego Mangiò, che il servizio di raccolta non avviene secondo quanto concordato tra amministrazione, consiglieri e ditta Onofaro, ossia due volta a settimana lo svuotamento dei cestelli delle deiezioni canine e dei contenitori posti su tutto il territorio (e comunque in misura non inferiore ad una volta a settimana) e una volta a settimana lo svuotamento dei cestini nei cimiteri. “Da sopralluoghi da me effettuati risulta addirittura saltata la settimana e non possono bastare le foto che avete allegato in quanto prive di data e ora. Pertanto da questo momento sarò costretto a relazionare i disservizi al Corpo dei Vigili urbani, che avranno il compito di riferire a consiglieri e amministratori sul corretto operato della ditta”.

Se si professa tolleranza zero per i cittadini, è necessario quindi che si adotti lo stesso comportamento con l’impresa, visto che sin dall’avvio dell’appalto non sono mancate le contestazioni per come viene svolto il servizio. Già da due anni abbiamo ad esempio segnalato che i cestini stradali a quattro scomparti per la raccolta differenziata e quelli installati sulla spiaggia durante l’estate vengono svuotati nello stesso sacco dell’indifferenziato che finisce in discarica, mescolando tutti gli scarti che cittadini e vacanzieri differenziano correttamente e annullando così in un solo colpo il corretto comportamento degli utenti. Ma finora evidentemente nessuno ha voluto verificare la correttezza dell’operato della ditta in questo specifico servizio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.